Telecamere nelle RSA. Legge regionale bocciata dal Governo. Tutolo: "Quando una legge del governo per tutelare anziani e disabili?"

Tre mesi la giusta esultanza per l'approvazione della legge regionale per l'installazione di telecamere nelle strutture socio-sanitarie RSA, a tutela delle persone ospitanti, anziani e disabili. Oggi arriva la doccia fredda dal Governo che, di fatto, boccia la legge appellandosi a una normativa europea che difende la privacy, ma nella sostanza dei circostanziali avvenimenti accaduti in tutta Italia, non garantisce sicurezza.

nota del consigliere regionale Antonio Tutolo (Gruppo Misto), presidente della II Commissione.

"Prendo atto dell’ennesima mossa del governo nazionale che impugna ben tre leggi emanate dalla Regione Puglia negli ultimi mesi, tra cui quella proposta da me sull’introduzione delle telecamere nelle Rsa e nelle strutture sanitarie che ospitano anziani e persone con disabilità.
"Una legge che finalmente avrebbe garantito tranquillità, sicurezza e serenità ai pazienti, alle loro famiglie e agli stessi lavoratori.
"Nonostante i chiari richiami normativi a leggi nazionali e al Regolamento europeo circa la privacy con, tra l’altro, inserimento dell’indispensabile consenso del paziente o dei suoi parenti, si è preferito portare il testo davanti alla Corte Costituzionale.

"Bene, alla luce anche dei recenti fatti di cronaca che hanno interessato alcune strutture in cui anziani e disabili inermi sono stati brutalmente malmenati e hanno subito indicibili violenze, mi interessa sapere come il governo intenda garantire e tutelare la sicurezza degli ospiti delle Rsa e prevenire eventuali abusi. Spieghi se è disposto a continuare a negare l’evidenza, a ignorare il problema e a passare sull’operato di alcuni balordi invece di proteggere gli anziani e i fragili.

"Visto che i provvedimenti legislativi in materia sono ‘attribuiti in via esclusiva allo stato’ – come si legge nelle motivazioni -, allora il Parlamento chiarisca quando e con quali strumenti intende tutelare le vittime dai carnefici, anche considerato che giace ormai da diversi anni in Commissione al Senato una proposta di legge simile a quella presentata da me. Dunque, perché non si legifera? Mi pare che la politica, e in questo caso non di certo quella della Regione Puglia, abbia tempi ben diversi da quelli dettati delle esigenze dei cittadini."

Read 645 times
Share this article

About author

Redazione

BANNER 2   News Gargano 1150x290

FABS2022 long animate

 

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.