Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. M5S: «Storia di una scalinata che non va demolita»

nota degli Attivisti di Monte Sant'Angelo appartenenti al MoVimento 5 Stelle.

Comunicato stampa pervenuto presso la nostra redazione.
Nota - Questo comunicato stampa è stato pubblicato integralmente come contributo esterno del mittente. Pertanto questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione. È divulgato come Diritto di Cronaca sancito nell’art. 21 della Costituzione della Repubblica Italiana, in quanto libera manifestazione del pensiero.

«Su iniziativa di alcune associazioni locali, culturali e non, venerdì 30 giugno, dalle ore 18:30, si è tenuta presso la scalinata di Via Torre dei Giganti, un'assemblea di cittadini per dibattere sulle sorti della monumentale scalinata adiacente l'ex convento dei cappuccini che da via Garibaldi porta al castello. L’evento è stato trasmesso in diretta su Facebook.

QUI LA DIRETTA FACEBOOK

L' obiettivo della riunione era quello di accertare la verità su quanto si dice in giro circa i lavori che a breve interesseranno, tra l'altro, anche la predetta scalinata. Corre voce, infatti, che tale monumento sarà interamente divelto e sostituito con una "bellissima scalinata in pietra di Apricena" simile a quella realizzata qualche tempo fa proprio per migliorare l'accessibilità al convento.

Subito dopo una breve introduzione del moderatore, hanno preso la parola i vari rappresentanti delle associazioni che hanno promosso l'iniziativa i quali, ognuno a proprio modo, hanno sottolineato la necessità che venga rivisto il progetto di smantellamento della scalinata, ognuno proponendo soluzioni alternative. Ciò che è parso chiaro a tutti e che sarebbe da evitare la costruzione ex novo del manufatto in argomento.

CLICCA QUI E FIRMA LA PETIZIONE

Ha preso, in fine, la parola l'assessore locale ai Lavori Pubblici, Giovanni Vergura, che, cogliendo di sorpresa sia gli intervenuti prima di lui sia gran parte dei presenti, ha affermato che nulla di quanto paventato fa parte del progetto approvato dall'Amministrazione comunale con l’avallo della Sovrintendenza e che è, invece, prevista una restaurazione dell'esistente con l’eliminazione degli errori che sono stati perpetrati negli anni su quella infrastruttura.

QUI IL VIDEO MESSAGGIO DELL'ASSESSORE GIOVANNI VERGURA

Perfino il moderatore ha voluto chiedere conferma all’assessore di quanto da lui affermato, questa volta però non ha ricevuto una chiara conferma per l'accavallamento di voci e brusii che hanno impedito o comunque rimandato la risposta. Si è quindi dato la parola al pubblico che con diversi interventi ha chiesto a più riprese i motivi che hanno indotto l'amministrazione a voler sostituire la scalinata e tutti ignorando quanto affermato dall'assessore che ha cominciato a prendere appunti riservandosi di dare un’unica risposta al termine del dibattito.

Particolarmente apprezzato dal pubblico l’intervento di un turista che ha voluto esprimere il proprio pensiero sia come turista sia come ingegnere, quale si è qualificato, affermando che in entrambi i casi, e ne ha spiegato le ragioni, lui era contrario allo smantellamento e favorevole al restauro.

Poi ci sono stati interventi politicizzati che hanno rovinato il dibattito. Particolarmente fuori luogo quello del padre dell'assessore, Lugi Vergura già amministratore della città, che non si è capito bene cosa o chi volesse difendere. Di sicuro, dopo aver premesso di aver lasciato da qualche tempo la politica, ha iniziato un comizio di quelli che si vedono solo alla chiusura della campagna elettorale.

Al termine ha ripreso la parola l’assessore. che ha ribadito la volontà di rispettare, come da contratto, tutte le particolarità della scalinata, compreso la sua tante volte invocata "anima", pena l'intitolazione, all' assessore, della "già via Torre de Giganti". E, citando un grande poeta: "...nui chiniam la fronte al Massimo Fattor che volle in lui creatore suo spirito più vasta orma stampar...".

In conclusione, noi attivisti di Monte Sant'Angelo, appartenenti al Movimento 5 Stelle, apprezziamo l'iniziativa delle associazioni locali e ci uniamo al grido di dolore di tutti quelli che non vogliono che la scalinata di via Torre dei Giganti venga demolita e sostituita con qualsiasi altro materiale che non sia la pietra con cui è stata costruita dai nostri avi».

FOCUS

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. Non distruggetela anche storicamente

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. Il “NO” dell’Arci Nuova Gestione ai lavori di ristrutturazione

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. Parte integrante delle mura antiche

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. Italia Nostra al Sindaco: «Si adottino soluzioni innovative e rispettose dell'identità territoriale»

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. Non si perda un’identità. Firma la petizione

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. “Un finanziamento non vale la distruzione di un simbolo”. I Cinque Stelle di Monte puntualizzano

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. "Oltre le Scale", l'assemblea pubblica sulle perplessità future

Read 888 times
Share this article

About author

Redazione

BANNER 2   News Gargano 1150x290

FABS2022 long animate

 

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.