Domenica 12 gennaio avranno luogo le primarie per la scelta del candidato Presidente della coalizione di centrosinistra per le Regionali 2020.

I candidati

  • Michele EMILIANO - Presiedente Regione Puglia
  • Elena GENTILE - ex parlamentare europeo
  • Fabiano AMATI - consigliere Regionale
  • Leonardo PALMISANO - Sociologo

Possono esprimere il proprio voto nelle Primarie tutte le cittadine e i cittadini italiani, dell’Unione Europea o di altri paesi extra europei (purché in possesso di permesso di soggiorno) residenti nei comuni pugliesi, che abbiano compiuto sedici anni entro il 31 dicembre 2019. Per esercitare il diritto di voto dovranno esibire un valido documento d’identità e, se possessori, la tessera elettorale.

Il diritto di voto potrà essere esercitato esclusivamente nel seggio di pertinenza, individuato alla luce della residenza attestata sul documento d’identità.

Potranno inoltre partecipare al voto gli studenti fuorisede iscritti nelle Università pugliesi e gli studenti pugliesi che studiano fuori Puglia. Costoro dovranno esibire un documento che attesti l’iscrizione all’Università.

Gli studenti fuorisede, i migranti e i sedicenni devono registrarsi entro 3 giorni prima del voto attraverso il sito web www.primariepuglia2020.it

A Monte Sant’Angelo il seggio sarà aperto dalle ore 8.00 alle ore 20.00 e sarà allestito nella sede PD sito in  C.so Vittorio Emanuele, 137.

Le buone notizie per la nostra Città continuano e questa volta fanno segnare una svolta importante per lo sviluppo dell’Entroterra e della viabilità cittadina.

Nel “Contratto di sviluppo per la Capitanata”, sono stati finanziati per un importo complessivo di 15 milioni di euro la Panoramica Nord (9,5 milioni di euro) e l’Acquedotto Rurale (6 milioni di euro); due opere infrastrutturali fondamentali attese da tempo.

L’idea di un Acquedotto Rurale per lo sviluppo del nostro patrimonio agricolo risale a 50 anni fa. Grazie al prezioso contributo del Consorzio di Bonifica, che ne ha curato la progettazione, il sogno è finalmente diventato realtà e permetterà di dare uno slancio definitivo a tutto il settore produttivo dell’’Entroterra.
Con la Panoramica Nord, altro progetto risalente agli anni 90’, si andrà a risolvere invece l’annoso problema del traffico cittadino, permettendo una maggiore viabilità nelle zone interne della Città.

Tutto questo non sarebbe possibile senza il grande lavoro di concertazione che l’Amministrazione svolge quotidianamente coinvolgendo tutti i livelli istituzionali.
Solo proseguendo in questo modo, il rilancio sociale ed economico tanto atteso potrà concretizzarsi.

Grazie al Presidente Conte, al quale va riconosciuto l’impegno politico per lo sviluppo di tutta la Capitanata; all' Assessore Regionale Raffaele Piemontese, il cui lavoro per il nostro territorio è evidente; al Consorzio di Bonifica; alla Provincia di Foggia ed a tutta l’Amministrazione che in due anni è riuscita a recepire finanziamenti per 40 MILIONI DI EURO.

Siamo sicuri che questo sarà solo l’inizio.


PD Monte Sant’Angelo

 

Noi ricostruiamo la città, mentre la Lega demolisce la legge sugli appalti. 

Ormai è sotto gli occhi di tutti che l’amministrazione comunale e i vertici delle Istituzioni regionali e sovracomunali stanno mettendo in campo impegno e un mare di risorse economiche per rendere Monte Sant’Angelo una città davvero degna di due riconoscimenti UNESCO. 

Chiediamo pazienza ai cittadini per i disagi che comportano i lavori per le diverse opere pubbliche: l’intero manto stradale e i parapetti lungo tutta la panoramica sud, il manto stradale in diverse altre arterie della città, il rifacimento della zona circostante la Basilica, ivi compresa l’intera Piazza Carlo d’Angiò, la realizzazione della nuova Caserma dei Carabinieri Forestali, la messa in sicurezza delle scuole, la riqualificazione degli impianti sportivi e tanto altro ancora. 
Tutto ciò grazie alla sinergia con il nostro compaesano, l’Assessore regionale Raffaele Piemontese, con il Parco Nazionale del Gargano e con la Provincia di Foggia. 

Il disagio sarà ricompensato da una viabilità più sicura e dall’ammodernamento e sistemazione di tutto ciò che da decenni urla vendetta verso quelle forze politiche che negli anni hanno governato male la nostra città. 

Saremo impegnati anche a fare le infrastrutture che la scorsa amministrazione ha dimenticato di fare, dopo aver realizzato una palestra polivalente in zona Galluccio senza una strada per raggiungerla; se non interveniamo dovremo portare i nostri ragazzi con l’elicottero a fare sport e non possiamo permettercelo; per "metterci una pezza" l'amministrazione ha dovuto stanziare 411.000 euro, che sarebbero potuti servire per altre opere ugualmente necessarie. 

Pensando a tutte le opere programmate e realizzate dall’Amministrazione comunale, ci vengono in mente le picconate che la Lega di Salvini sta assestando alla legge sugli Appalti pubblici: il ritorno agli appalti integrati, l’estensione del sistema del massimo ribasso e l’ampliamento della possibilità di subappaltare sono misure che lasciano il fianco scoperto al malaffare e alla corruzione, incidendo negativamente sulla qualità delle opere pubbliche.

Non osiamo immaginare cosa sarebbe accaduto se ci fossero stati dei malfattori a governare la nostra città, con quelle misure volute dal Governo giallo-verde e con tutta la mole di denaro pubblico che oggi l’Amministrazione ha messo in campo.

 

L'inchiesta giudiziaria svolta dalla Guardia di Finanzasull'ospedale di San Severo ha fatto emergere un'inquietante vicenda che, ne siamo certi, la magistratura chiarirà in ogni aspetto e sotto ogni profilo.

Per intanto ci preme affermare con forza l'estraneità di qualunque relazione tra alcuni degli indagati e il Partito Democratico sanseverese.

Più precisamente, Giuseppe Altieri non è più un tesserato del PD dal 2014, Nada Pennacchia è destinataria di una proposta di espulsione datata 27 aprile 2019, Valerio Zifaro non è mai stato iscritto al Partito Democratico.

Invitiamo le testate giornalistiche a rettificare le notizie errate eventualmente pubblicate a tutela della comunità politica a cui apparteniamo e che rappresentiamo con onore e dignità

Valorizzare le connessioni tra "Agricoltura, giovani e scuola" è il tema dell'incontro organizzato dal Circolo del PD di San Severo con il candidato sindaco Francesco Miglio

Coltivare le vocazioni territoriali e l'inclusione sociale è uno degli obiettivi strategici individuati dal Partito Democratico della città di San Severo che sul tema ha organizzato l'incontro "Agricoltura, giovani e scuola" in programma lunedì 6 maggio, dalle ore 19.00, presso la Sala riunioni di via Fraccacreta.

All'iniziativa interverranno: il candidato sindaco Francesco Miglio, il coordinatore del Circolo del PD Tommaso Pasqua, il presidente regionale dell'ADI Puglia Michele Carella, il dirigente scolastico Matteo Carella e il candidato al Consiglio comunale Michele de Lilla. A coordinare gli interventi sarà Gino Annolfi.

"Promuovere la relazione tra i più giovani cittadini e la terra, valorizzare l'imprenditoria agroalimentare territoriale attraverso l'incentivazione al commercio di vicinato, educare i cittadini ad aver cura degli spazi verdi e rurali sono essenziali al miglioramento della qualità della vita e delle relazioni comunitarie - afferma Tommaso Pasqua - Il nostro obiettivo, condiviso con il candidato sindaco Francesco Miglio, è attivare forme di cooperazione inclusive e innovative tra segmenti economici e ambienti sociali con l'intento di rendere San Severo una città più giusta e sostenibile".

"La storia infinita dell'ospedale di Lucera si è conclusa nel migliore dei modi grazie alle scelte operative di Michele Emiliano e all'impegno politico e istituzionale di Raffaele Piemontese e del Partito Democratico in Regione". E' il commento della segretaria provinciale del PD foggiano Lia Azzarone alla notizia del trasferimento del 'Lastaria' al policlinico foggiano 'Ospedali Riuniti'.

"L'atto approvato ieri in Giunta tutela il diritto alla salute dei cittadini di Lucera e dei centri dei Monti Dauni che gravitano attorno alla città federiciana - prosegue Azzarone - così come promette di produrre effetti positivi sulla quantità e la qualità dei servizi che saranno forniti.

E' una scelta di politica sanitaria più che condivisibile e apprezzabile, maturata all'esito delle positive verifiche tecnico-finanziarie, che produrrà effetti concreti nei prossimi mesi, con la modifica del provvedimento unico di riordino della rete ospedaliera e l'accordo amministrativo tra le direzioni generali di ASL Foggia e Ospedali Riuniti.

L'importantissimo effetto immediato - conclude la segretaria provinciale del Partito Democratico - è aver scongiurato ogni rischio di chiusura dell'ospedale lucerino"

 

Il Partito Democratico avvia il confronto programmatico con la città dalle politiche sociali con l'esplicito intento di "intervenire con maggiore efficacia in un settore fondamentale per ampi segmenti sociali della nostra comunità la cui emarginazione è stata aggravata dalla miopia dell'Amministrazione Landella".

Ad affermarlo è stato il segretario cittadino del PD di Foggia Davide Emanuele introducendo l'incontro a cui hanno partecipato: il candidato sindaco Pippo Cavaliere, i rappresentanti di associazioni e organizzazioni - Claudio De Martino / Avvocati di strada; Piergiorgio Di Tullio / Gama; Roberto Ginese / Comunità Gesù e Maria; Nino Spagnuolo / coop. Medtraining -, il sociologo Roberto Lavanna e l'assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione Raffaele Piemontese.

Tanti i soggetti 'dimenticati' dal Piano Sociale di Zona, interamente finanziato dalla Regione Puglia e le cui risorse non sono state interamente spese per "carenza di idee e deficit di gestione". Dagli anziani alle giovani madri single, dai bambini che evadono l'obbligo scolastico agli italiani e gli stranieri che vivono nei bassi dei quartieri settecenteschi, dai senza fissa dimora a quanti - "sempre più italiani" - si rivolgono alle mense per i poveri, dalle vittime di usura ai sofferenti per ludopatia.

"Un'umanità dolente che non ha trovato spazio nella programmazione sclerotizzata dell'Amministrazione Landella - ha continuato Emanuele - anche perché non è stato offerto spazio a larga parte delle associazioni e delle organizzazioni che di queste persone si occupano contando quasi esclusivamente sulla rete di strutture messe a disposizione dalle parrocchie o dalla Caritas e sulle risorse frutto di donazioni o che derivano da specifiche progettualità finanziate dalla Regione".

"La crisi del 2008 ha prodotto nuove povertà e fatto emergere bisogni con i quali dobbiamo fare i conti - ha affermato l'assessore regionale Raffaele Piemontese - tant'è che abbiamo deciso di incrementare considerevolmente i capitoli di spesa destinati alle politiche sociali, di varare specifiche azioni di prevenzione e contrasto di dipendenze come la ludopatia, di sostenere le fondazioni come quella del Buon Samaritano che si occupano di vittime dell'usura".

"Il confronto con chi opera sul campo arricchisce umanamente e sollecita un'ulteriore impegno al fianco di chi soffre - ha concluso il candidato sindaco Pippo Cavaliere - Ed è quanto dovremo fare per impegnare tutte e al meglio le risorse finanziarie messe a disposizione dalla Regione Puglia. Ecco perché è importante ascoltare, con umiltà e attenzione, prima di compiere scelte che hanno a che fare con la vita stessa delle persone. Così facciamo ora che ci apprestiamo a scrivere il programma di governo della città; così faremo quando amministreremo la città se i cittadini ci daranno la loro fiducia, come io spero".

 

"L’impegno per elaborare un piano di riorganizzazione aziendale capace di restituire dignità ad un'azienda storica della Città”

Come fare a garantire ai cittadini autobus circolanti e sicuri, e come garantire ai dipendenti di Ataf SpA il pieno riconoscimento dei propri diritti, a partire da quello alla retribuzione.

Sono i temi oggetti del confronto tra un numeroso gruppo di lavoratori dell'azienda di trasporto pubblico, il candidato sindaco del centrosinistra a Foggia Pippo Cavaliere e il gruppo dirigente cittadino e provinciale del Partito Democratico.

La crisi operativa e finanziaria di Ataf, denunciata in questi anni anche dai consiglieri co-munali del PD, è tutta nei quotidiani disservizi patiti da cittadini e lavoratori: autobus che non partono per guasti al motore o che si fermano per strada durante le corse; impossibilità di rispettare gli orari anche durante le fasce scolastiche; rallentamenti determinati dalla cancellazione delle corsie preferenziali e dal mancato rispetto delle norme sulla sosta; riduzione degli introiti derivanti dai parcheggi a causa della cancellazione di spazi a pagamento e dell’incerta gestione dei soldi raccolti dai parcometri; taglio drastico al contributo pubblico a causa della diminuzione dei chilometri percorsi; utilizzo dei fondi aziendali, perfino di quelli destinati al pagamento degli stipendi e dei tfr, per il finanziamento di attività extra aziendali.

Dai lavoratori è giunto un accorato appello al candidato sindaco e al Partito Democratico di impegnarsi fin da ora nell'elaborazione di un piano di riorganizzazione aziendale capace di "restituire dignità ad un'azienda che è parte della storia della città - hanno affermato - restituire dignità a noi che ogni giorno affrontiamo, pur non avendo alcuna colpa, le giuste e legittime rimostranze e proteste degli utenti; restituire dignità a chi paga per utilizzare un servizio pubblico".

"L'Ataf ha per me e la mia famiglia un significato particolare, intimamente legato a mio padre che ne fu il presidente per tanti anni - ha affermato Pippo Cavaliere - quando a Foggia si elaboravano programmazioni aziendali apprezzate in tutta Italia.

Chiunque dotato di un minimo di buon senso avrebbe intuito dove avrebbe portato la capotica e sciatta modifica della mobilità urbana nel centro della città e quali conseguenze avrebbe avuto non investire nell'acquisto di mezzi idonei a servire una città di 150.000 residenti, in città e nelle borgate rurali.

L'Amministrazione Landella è stata incapace di portare a compimento l'azione di risana-mento aziendale e ha interpretato la funzione di socio unico di Ataf strumentalmente per i propri interessi e non per quelli dei cittadini e dei lavoratori.

Bisognerà impegnarsi a fondo nella riorganizzazione aziendale e nell'innovazione del servizio di trasporto pubblico, anche elaborando strategie che tengano conto della co-stante e sempre più veloce richiesta di diversificazione del servizio e della sua sostenibilità urbanistica e ambientale.

Ascoltare la città per elaborare il programma di governo insieme a chi la vive e a chi ci la-vora è ciò che faremo di qui all'inizio della campagna elettorale - ha concluso Pippo Ca-valiere - con l'unico intento di restituire ai cittadini il protagonismo che meritano e a cui hanno diritto".

 

Cosa prevede la Legge?

Innanzitutto afferma il principio che il tributo o la tariffa deve coprire il costo del servizio.

Basta solo ricordare che, per quanto riguarda la Tari, il comma 654 della legge di stabilità 2014, afferma che in ogni caso deve essere assicurata la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio relativi al servizio.

Cosa significa?

Che gli utenti devono pagare integralmente il costo del servizio coprendo sia i costi diretti che quelli indiretti (conferimento in discarica).

Quindi?

Nessuna Amministrazione di destra, di sinistra o di centro può sottrarsi a un obbligo di legge pena la responsabilità per danno erariale a carico degli stessi amministratori.

Ma se il servizio costasse meno si potrebbe risparmiare?

Certamente. Se spendo 100 devo recuperare 100.Se spendo meno devo recuperare meno.

Ma anche su questo vogliamo fare chiarezza!

Il contratto con la TECNECO è stato siglato il 30 giugno del 2011 e scade nel 2020.

In quella amministrazione il PD non c’era assolutamente!

Comunque d’allora il costo del servizio, nonostante il passaggio alla raccolta differenziata lo renda più costoso, non è cambiato. Cioè la TECNECO riceve sempre la stessa somma.

Cosa è cambiato?

E’ cambiato il costo indiretto. Il conferimento in discarica solo nel 2018 è passato da 360.000 euro a 491.000 euro, quindi è aumentato di 130.000 euro in un solo anno. Per questo tutti i comuni della nostra provincia sono costretti a rivedere le tariffe.

 

 

Perché?

I nostri rifiuti, per mancanza di siti di smaltimento nella nostra zona, vengono portati vicino Taranto con notevoli costi di trasporto.

Ma quando spendiamo?

Spendiamo in tutto € 2.971.453,22.

Ma di quanto è aumentato quest’anno?

Per un’abitazione di 100 mq circa 6 euro in più a rata.

Cosa abbiamo ereditato?

L’amministrazione di Forza Italia ha lasciato in eredità un “buco” di bilancio sulla TARI di 750.000 € e la legge impone che questo “debito” vada pagato. Purtroppo tocca a questa amministrazione con un piano pluriennale saldare questo debito ereditato (e non solo questo!)..

Infine vogliamo rispondere una buona volta a chi ci attacca continuamente nonostante il passato poco limpido.

Il PDnon ha nessun parente di dirigente o iscritto tra gli assunti nell’ultimo decennio nello spazzamento e tra i dipendenti comunali in genere. Non sappiamo se gli altri partiti e chi ci scrive contro può dire la stessa cosa.

Comunque vogliamo ricordare a tutti i cittadini che l’attuale Amministrazione è riuscita ad ottenere in solo 20 mesi più di 20 milioni di finanziamenti pubblici per progetti che nei prossimi mesi vedranno la città trasformarsi in un grande cantiere.

“Se vuoi essere creduto sii onesto”.

 

"Il popolo del Partito Democratico ha scelto Nicola Zingaretti e lo ha fatto con una grande partecipazione alle primarie. La scelta di Zingaretti e la straordinaria partecipazione fanno ben sperare per il futuro del PD e del Paese". Così Michele Bordo, deputato del Partito Democratico e tra i sostenitori di Zingaretti, all'esito di "una lunga e bella giornata di passione democratica che ha compattato i ranghi del PD e riconciliato il nostro partito con una parte significativa del suo elettorato".

“La bella giornata di democrazia di ieri ai gazebo - continua Bordo - dimostra che c’è ancora nel Paese una parte molto significativa e reale di popolo che non si piega all’arroganza e al pressappochismo di chi oggi governa. E che guarda al PD per l’alternativa. Da questo grande segnale di fiducia ed attenzione dobbiamo ripartire tutti”.

"L’importante risultato delle primarie ci carica di nuove responsabilità, a partire dalla ricerca costante e assillante dell’unità del partito e della condivisione delle scelte.

Le radici popolari e territoriali del Partito Democratico sono ben salde - conclude Michele Bordo - tocca a noi preservarle per far crescere ancora più rigogliosa e bella la nostra comunità".

 

Pagina 1 di 5
Maggio 25, 2020

UIL SCUOLA FOGGIA, SUL TERRITORIO TRA LE SCUOLE QUATTRO…

in Politica by Enzo
La UIL Scuola apre a Manfredonia, San Severo, Vieste e Peschici, quattro nuovi sportelli in provincia di Foggia per far sentire…
Maggio 19, 2020

BATTERIE PIROTECNICHE ABUSIVE A SAN SEVERO L’ On. Carla…

in Politica by Enzo
L’On. Carla Giuliano e la Consigliera Regionale Rosa Barone, quest’ultima Presidente della Commissione Antimafia della Regione…
Maggio 02, 2020

CGIL-CISL-UIL FOGGIA: “Misure urgenti per fronteggiare…

in Politica by Enzo
Carmeno, Costantino e Ricci, unitamente ai Segretari Daniele Iacovelli Flai Cgil, Paolo Frascella Fai Cisl ed Antonio Castriotta…
Aprile 30, 2020

Lavoro in Sicurezza: per Costruire il Futuro, il Primo…

in Politica by Enzo
“Lavoro in Sicurezza: per Costruire il Futuro”: è questo lo slogan che CGIL CISL e UIL nazionali hanno scelto quest’anno per la…
Aprile 28, 2020

Notifiche a mezzo PEC alla Pubblica Amministrazione;…

in Politica by Enzo
“L’Esecutivo ha accolto l’ordine del giorno a mia prima firma con cui chiediamo al Governo di adoperarsi per rendere effettiva la…
Aprile 24, 2020

Sicurezza, Dpi, prevenzione, tavoli di confronto, sanzioni;…

in Politica by Enzo
“Siamo ormai prossimi all’inizio della Fase2 e, con la consapevolezza che occorre ripartire gradualmente e in sicurezza e che la…
Aprile 18, 2020

I musei come giacimenti della bellezza. Di giuseppe…

in L'anima del luoghi by Super User
Ciò che manca oggi all’uomo, costretto in casa per non esporsi al contagio del Coronavirus, è il rapporto con la Bellezza, che…
Apr 07, 2020

CGIL CISL UIL FOGGIA: “Indispensabili controlli a tappeto nelle case di cura,…

in Politica by Enzo
“I dati sui contagi nella casa di riposo per anziani “Sacro Cuore” di Torremaggiore sono…
Apr 02, 2020

Giorgione (UIL FPL): “Non si possono amputare i reparti di chirurgia e…

in Politica by Enzo
“Sanata la possibile criticità che si stava per produrre a San Severo, non è possibile…
Apr 01, 2020

Giorgione (UIL-FPL): “Molto soddisfatti per mantenimento operatività…

in Politica by Enzo
“Dopo la doccia fredda dei giorni scorsi non possiamo che esprimere soddisfazione alla…
Apr 01, 2020

M5S - Barone Giuliano e Menga rispondono a Miglio ed Emiliano

in Politica by Enzo
Apprendiamo di un post nel quale il Sindaco di San Severo Francesco Miglio riferisce di…
Apr 01, 2020

CGIL-CISL-UIL FOGGIA: “Foggia e la Capitanata non si lasceranno piegare dalla…

in Politica by Enzo
“È raccapricciante pensare che mentre il mondo intero trema, piange ed è costretto a…

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.