Notice: Undefined property: stdClass::$imageXLarge in /web/htdocs/www.newsgargano.com/home/modules/mod_vina_camera_slider_k2/tmpl/default.php on line 45

Notice: Undefined property: stdClass::$imageXLarge in /web/htdocs/www.newsgargano.com/home/modules/mod_vina_camera_slider_k2/tmpl/default.php on line 45

Notice: Undefined property: stdClass::$imageXLarge in /web/htdocs/www.newsgargano.com/home/modules/mod_vina_camera_slider_k2/tmpl/default.php on line 45

Notice: Undefined property: stdClass::$imageXLarge in /web/htdocs/www.newsgargano.com/home/modules/mod_vina_camera_slider_k2/tmpl/default.php on line 45

Notice: Undefined property: stdClass::$imageXLarge in /web/htdocs/www.newsgargano.com/home/modules/mod_vina_camera_slider_k2/tmpl/default.php on line 45

Notice: Undefined property: stdClass::$imageXLarge in /web/htdocs/www.newsgargano.com/home/modules/mod_vina_camera_slider_k2/tmpl/default.php on line 45

Notice: Undefined property: stdClass::$imageXLarge in /web/htdocs/www.newsgargano.com/home/modules/mod_vina_camera_slider_k2/tmpl/default.php on line 45

Notice: Undefined property: stdClass::$imageXLarge in /web/htdocs/www.newsgargano.com/home/modules/mod_vina_camera_slider_k2/tmpl/default.php on line 45

Notice: Undefined property: stdClass::$imageXLarge in /web/htdocs/www.newsgargano.com/home/modules/mod_vina_camera_slider_k2/tmpl/default.php on line 45

Notice: Undefined property: stdClass::$imageXLarge in /web/htdocs/www.newsgargano.com/home/modules/mod_vina_camera_slider_k2/tmpl/default.php on line 45

Un lungo viaggio, dal 13 luglio al 5 agosto, tra i luoghi più suggestivi del Gargano, tra siti preistorici, conventi, antichi monasteri e battisteri, città UNESCO e necropoli pre romane, fino alle mura medievali della bella Vieste e le faggete vetuste dell’aerea protetta del Parco Nazionale del Gargano, patrimonio mondiale dell’Umanità. E al contempo uno sguardo sul mondo con il tema dell’acqua come questione globale e un programma internazionale caratterizzato da un gemellaggio musicale e culturale con il Brasile.

Questa sarà la XIX edizione di FestambienteSud, il festival itinerante di Legambiente per il Sud Italia, che si svolgerà con concerti, cammini, forum e agrifood, attraversando come una carovana di bellezza il territorio di sei comuni: Rignano Garganico, San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, Mattinata, Vieste e la maestosa Foresta Umbra. Il festival coltiva il radicamento sul territorio contribuendo a consolidare un vero e proprio itinerario culturale, già disegnato con la scorsa edizione e che FestambienteSud ha denominato “Gargano Sacro”.

L’obiettivo è quello di diffondere, attraverso la musica e numerose attività ed esperienze, una maggiore consapevolezza ambientale. A partire dal gran finale Amazzonia, il progetto speciale che, da lunedì 31 luglio a venerdì 5 agosto a Vieste, vedrà protagonisti Gilberto Gil (31/07), Céu (1/08), Barbara Casini e Javier Girotto, As Madalenas e Gabriele Mirabassi (2/08), Marcos Valle (3/08), Jacques Morelenbaum e Chiara Civello con l’Orchestra della Magna Grecia (4/08), Dj Meme (a chiudere tutte le sere).

Cinque giorni di concerti, una vera e propria immersione nella cultura brasiliana sotto la direzione artistica di Chiara Civello, pensata come una sorta di dialogo del festival con i Sud del mondo, anche in riferimento al tema portante di tutta la manifestazione, e cioè la crisi della risorsa più importante per la vita, che nella sola Amazzonia custodisce la più alta percentuale di acqua dolce che scorre sulla Terra.

FestambienteSud  parte il 13 luglio con un fitto programma itinerante di spettacoli che prevede ospiti straordinari che si esibiranno nei vari luoghi del “Gargano Sacro”. Si comincia con l’esplosivo omaggio ai Led Zeppelin Post atomic Zep di Francesco Bearzatti (13/07) e si prosegue con Pastor fido della Bottega degli Apocrifi (14/07), Cosmic renassaince di Gianluca Petrella (15/07) o ancora con Confessioni di un malandrino di Angelo Branduardi (20/07), Mediterrean mood di Gianluigi Trovesi 4th (21/07), il concerto del duo Antonio Prencipe e Stefano Zeni (22 /07), Lo chiederemo agli alberi di Simone Cristicchi (27/07), per arrivare alle due passeggiate-concerto, realizzate grazie alla collaborazione con il festival Viator, The long road home con Shannon Anderson (28/07) e Levitazioni di Vincenzo Vasi (29/07).

Un festival ambientalista - Con il titolo Arsura. Vincere la sete del pianeta, FestambienteSud affronterà con diversi linguaggi il tema scelto quest’anno. I cambiamenti climatici stanno sconvolgendo il pianeta. Siccità prolungate,  scioglimento dei ghiacciai, perturbazioni di tipo tropicale, desertificazione, sono tutti fenomeni che hanno a che vedere con la risorsa idrica, al pari con la necessità di depurare, recuperare, riutilizzare, risparmiare, utilizzare in maniera corretta una risorsa sempre più scarsa, mutando l’approccio a livello locale, nazionale e internazionale. Così, accanto alle numerose attività incentrate principalmente sulla musica, il Festival propone anche due forum di approfondimento e confronto, organizzati con Acquedotto Pugliese. Il primo si svolgerà il 27 luglio a Mattinata, dove si discuterà delle opportunità, anche economiche, offerte da una diversa gestione del ciclo dell’acqua, grazie alla quale la depurazione può diventare il centro di nuovi cicli produttivi incentrati sull’economia circolare. Il secondo avrà luogo a Vieste il 31 luglio e affronterà la questione idrica con uno sguardo globale, sicuramente connessa ai cambiamenti climatici, ma anche dipendente dalla salvaguardia dei grandi ecosistemi oggi minacciati, come per le Alpi in Europa e dell’Amazzonia in Brasile. Il tema dell’acqua vivrà nel festival anche con due produzioni artistiche con il giovane attore Giuseppe Armillotta: il laboratorio teatrale Gocce d’acqua e il monologo Acquazzone la sera del 22 luglio a Monte Sant’Angelo e in replica a Vieste all’alba dell’ultimo giorno, il 5 agosto, come evento di saluto.

Un festival radicato sul territorio - All’interno della programmazione ci saranno numerosi momenti dedicati alla conoscenza del patrimonio del promontorio garganico, dall’evento del 2 agosto nella “Foresta dei Poeti” con i finalisti del Premio Strega Poesia, un’occasione per vivere in maniera originale l’immenso patrimonio naturalistico della Foresta Umbra, alle visite guidate a musei, come quello di Grotta Paglicci, straordinario sito preistorico, tra i più importanti al mondo, che contribuisce alla ricostruzione della storia dell’homo sapiens in Europa e che ospiterà l’evento inaugurale del festival; a conventi e abbazie come a San Marco in Lamis e Santa Maria di Pulsano con i loro eremi e a Monte Sacro; a aree archeologiche come la necropoli dauna di Monte Saraceno; alle bellezze di Vieste che il festival farà vedere dal mare.

Gli eventi dedicati all’agrifood. Il festival è anche una occasione per far conoscere i valori eno-gastronomici del nord della Puglia: con la collaborazione di Slow Food Gargano e il partenariato di Rebeers, infatti, saranno numerosi i momenti dedicati ai prodotti tipici del territorio, anche attraverso laboratori e degustazioni.

A Vieste, Italia e Brasile si uniscono in musica – Avviato nella scorsa edizione, prosegue il dialogo culturale tra Italia e Brasile, con la programmazione artistica di Chiara Civello e sotto l’egida dell’ambasciata brasiliana a Roma.  Sarà Gilberto Gil, musicista amato in tutto il mondo, figura di spicco della cultura brasiliana e uno dei più grandi interpreti della sua musica, ad aprire la festa conclusiva di FestambienteSud dedicata alle contaminazioni musicali tra Italia e Brasile. Lo spettacolo Aquele Abraço, in programma il 31 luglio alla marina piccola di Vieste e annunciato come come unica data estiva in Italia, celebra i quasi sessant’anni di carriera e cinquanta di tour mondiali di Gil, ripercorrendo i momenti più significativi di un cammino artistico leggendario che lo ha portato alla registrazione di oltre sessanta album, quattro milioni di vendite e nove Grammy.  

A seguire l’1 agosto arriva la paulista Céu, anch’essa come unica data in Italia, che con collaborazioni importanti come quella con Herbie Hancock e tre Latin Grammy vinti, è una delle rare artiste brasiliane ad aver ricevuto una nomination ai Grammy americani. Il suo è un universo creativo che fonde la tradizione afro-brasiliana con il più moderno urban-soul accompagnati da una voce tenera e composizioni di grande effetto.

Il 2 agosto il programma prosegue con un doppio concerto. Si comincia con la cantante Barbara Casini e il sassofonista Javier Girotto, che in Terra Brasilis, accompagnati da Seby Burgio al pianoforte, compiono un percorso attraverso il Brasile, da Nord a Sud, dal mare al “sertão”, con un’apertura verso lo sconfinato mondo musicale latinoamericano. A seguire il nuovo e inedito live del duo As Madalenas, alias Cristina Renzetti & Tatiana Valle si arricchisce di colori e energia grazie a due strumentisti straordinari come il batterista e percussionista Bruno Marcozzi e Gabriele Mirabassi, uno dei massimi virtuosi odierni del clarinetto a livello internazionale.

Altra leggenda della musica brasiliana, il 3 agosto arriva in Italia a FestambienteSud Marcos Valle, bossanovista di seconda generazione che sulle orme di Gilberto e Jobim, ha viaggiato intorno al mondo diventando un punto di riferimento anche per le generazioni successive. Un monumento insomma, che torna in Europa nell’anno del compimento dei suoi ottant’anni e in concomitanza della ristampa celebrativa per il 20° anniversario del suo classico moderno Contrasts del 2003.

Il primo incontro artistico tra Jacques Morelenbaum e Chiara Civello risale al 2009 in studio, quando i due hanno registrato insieme a Rio de Janeiro la canzone scritta da Chiara Non avevo capito niente, arrangiata per l’occasione dal violoncellista, raffinato compositore e arrangiatore dal tocco sublime, con cui ha segnato il suono della musica brasiliana moderna. Già collaboratore di Antonio Carlos Jobim, Morelenbaum ha suonato con Caetano Veloso, Gilberto Gil, Ryūichi Sakamoto, Sting e si può dire che sia uno di quegli artisti che ha contributo a costruire il ponte di congiunzione tra il Brasile e tutto il mondo. Il 4 agosto Jacques Morelenbaum e Chiara Civello torneranno a emozionare il pubblico dal vivo con la speciale partecipazione dell’Orchestra della Magna Grecia, ripercorrendo insieme quel ponte che da anni ormai consolida l’amicizia musicale tra Italia e Brasile.

A fine concerto, ogni serata di Amazzonia si concluderà con le selezioni musicali di Dj Meme, uno degli artisti e producer più noti della scena musicale brasiliana con quindici dischi d’oro, ventitré dischi di platino e collaborazioni con artisti come Mariah Carey, Toni Braxton, Dido, Desiree, Ricky Martin e Mario Biondi, solo per citarne alcuni.

Tutti concerti saranno introdotti dal giornalista Rai ed esperto conoscitore della musica e della cultura brasiliana Max De Tomassi, che nei giorni di Amazzonia condurrà da Vieste la sua trasmissione Torsida in diretta su Rai Radio1.

Info e programma su www.festambientesud.it

nota di Legambiente Circolo FestambienteSud - Monte Sant’Angelo.

I cittadini contestano un progetto sbagliato che rischia di distruggere i valori culturali della capitale della cultura pugliese.

È stato grande a Monte Sant’Angelo, il successo dell'iniziativa di venerdì 30 Giugno, promossa da Arci, Un Monte di Idee, Legambiente e Lega Consumatori, sul tema del rifacimento della scalinata monumentale di via Torre dei Giganti.

La nutrita partecipazione di tante cittadine e cittadini montanari e di numerosi turisti all'evento e alla discussione che ne è scaturita, oltre a costituire elemento di soddisfazione per chi l’ha promossa è stato il primo e più forte segnale dell'esigenza dei cittadini di dire la propria in ordine agli imminenti lavori di rifacimento di piazze e strade del centro storico di Monte Sant'Angelo (buffer zone del sito UNESCO e cuore della città che nel 2014 sarà capitale della cultura di Puglia).

QUI LA DIRETTA FACEBOOK

A conferma che è significativamente cresciuta negli anni una rinnovata sensibilità della popolazione ai temi dell'ambiente urbano e dell'identità culturale della Città. In particolare, non si può non registrare la chiara e nettamente maggioritaria scelta dei cittadini presenti a favore della salvaguardia della pietra di Monte, sottolineata anche dagli esperti che hanno introdotto la discussione, tratto identitario insostituibile della storia di Monte Sant'Angelo, presente tanto nella scalinata di Via Torre dei Giganti, quanto nell'area circostante la 'Tomba di Rotari'.

Dalla pubblica assemblea, infatti, è palesemente e chiaramente emersa la scelta a favore di un'opera di “restauro” della scalinata con il recupero dell'intero materiale esistente, contro un'idea di sostituzione dello stesso con nuovi materiali non meglio precisati o genericamente definiti come “pietra calcarea”. Da questo punto di vista, Legambiente è costretta a evidenziare come parziali e insoddisfacenti siano apparse le risposte dell'assessore ai lavori pubblici Giovanni Vergura.

Se è vero, infatti, che quest'ultimo si è reso ampiamente disponibile al pubblico confronto, cosa di cui si è espressamente dato giusto riconoscimento, è anche vero che negli interventi dello stesso non sono mancati ampi margini di non chiarezza circa le scelte che concretamente l'amministrazione comunale porrà in essere nell’esecuzione dei lavori in parola.

Non è ancora dato comprendere, a tutt'oggi, se si è disponibili a commutare un progetto di “ristrutturazione”, quale è al momento, in un progetto di “restauro”, come noi ci auguriamo e come si sono chiaramente espressi la maggior parte degli intervenuti.

Ricordiamo che la stima che è stata effettuata dai tecnici che sono stati incaricati dell’interventi limita al solo 30% la quantità di pietra locale recuperabile per le opere di rifacimento della scalinata di Via Torre dei Giganti e dell'area antistante la 'Tomba di Rotari'' e che pertanto il 70% di essa sarà sostituita con altri materiali edili.

Legambiente contesta questa stima che, oltre che essere superficiale, è spiegabile solo perché il progetto elaborato e in cantiere è improntato a un criterio di “riqualificazione” urbana che parte dal principio del rifacimento. Se fosse un progetto di “restauro” i criteri di valutazione sarebbero completamente diversi e si tenderebbe al recupero quasi totale del materiale esistente.

CLICCA QUI E FIRMA LA PETIZIONE

Al termine dell'assemblea è stata formulata anche la proposta dell’istituzione di un tavolo di lavoro, tra amministrazione, cittadini, associazioni e tecnici, capace di pervenire in maniera interdisciplinare alla individuazione dei corretti interventi atti a salvaguardare la pietra di Monte esistente nei manufatti oggetto delle opere di rifacimento.

Ci auguriamo che tale proposta possa venire considerata e fatta propria dall'Amministrazione Comunale, onorando il principio della partecipazione dei cittadini e dei portatori di interesse collettivo alle scelte irreversibili che riguardano il futuro della città, nell'unico interesse della salvaguardia di elementi architettonici importantissimi della Città dell'Arcangelo e della sua stessa storia.

QUI IL VIDEO MESSAGGIO DELL'ASSESSORE GIOVANNI VERGURA

Così come ci auguriamo che l’amministrazione valuti attentamente la proposta di Legambiente di mettere a punto un progetto particolareggiato di restauro, prima che partano i lavori, per evitare di affidare a tecnici e maestranze destinatarie al momento di un mandato improprio, interventi delicati come quelli dei due siti succitati. Una cosa deve essere chiara: l'attenzione su questa vicenda non smetterà di essere alta e il destino della scalinata monumentale di via Torre dei Giganti e dell'area antistante la Tomba di Rotari continuerà a essere al centro dell’attenzione non solo di Legambiente, ma di tante cittadine e tanti cittadini di Monte Sant'Angelo.

Ci auguriamo che di questo si vorrà tener debito conto in una città UNESCO, finalista come Capitale italiana della Cultura per il 2025 e designata Capitale della Cultura di Puglia per il 2024.

FOCUS

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. Non distruggetela anche storicamente

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. Il “NO” dell’Arci Nuova Gestione ai lavori di ristrutturazione

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. Parte integrante delle mura antiche

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. Italia Nostra al Sindaco: «Si adottino soluzioni innovative e rispettose dell'identità territoriale»

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. Non si perda un’identità. Firma la petizione

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. “Un finanziamento non vale la distruzione di un simbolo”. I Cinque Stelle di Monte puntualizzano

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. "Oltre le Scale", l'assemblea pubblica sulle perplessità future

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. M5S: «Storia di una scalinata che non va demolita»

- Monte Sant'Angelo, Scalinata di Torre dei Giganti. Prof. Piemontese: «Monte senza cultura, senza la conoscenza e la valorizzazione dei Beni culturali non ha futuro»

Il grande ambasciatore della cultura e della musica brasiliana si esibirà il 31 luglio nel suggestivo scenario di Marina Piccola. Con Gil l’evento di apertura di un’intera settimana di musica e cultura brasiliana che, diretta da Chiara Civello, dal 31 luglio al 5 agosto, rappresenta il culmine e il gran finale del lungo cammino di FestambienteSud 2023.

A Vieste sarà Gilberto Gil, uno dei più grandi interpreti della musica brasiliana amato in tutto il mondo, ad aprire il gran finale di FestambienteSud dedicato alle contaminazioni musicali tra Italia e Brasile e diretto da Chiara Civello. Lo spettacolo “Aquele Abraço”, in programma il 31 luglio a marina piccola, celebra i 60 anni di carriera di Gil, con la sua famiglia e i suoi amici che eseguono con lui le sue canzoni di successo, che fin dall'inizio hanno rappresentato il suo paese e la sua musicalità con forme ritmiche e melodiche personali. Gil con Caetano Veloso è uno dei grandi interpreti del Tropicalismo, movimento che esprimeva insoddisfazione per la dittatura. La sua ricca produzione musicale ha portato alla registrazione di oltre 60 album, 4 milioni di vendite e 9 Grammy.Chiara Civello saluta l’arrivo di Gilberto Gil spiegando che “il tema di quest’anno a FestambienteSud è il Brasile, un luogo magico dove passo tanto tempo e imparo sempre tante cose. La vastità oceanica la vegetazione dirompente, la pluralità culturale, la forza ancestrale e spirituale sono gli elementi che rendono la sua poesia irresistibile e lo fanno sembrare un Paese sempre in festa. Inaugurare con Gilberto Gil è come avere le chiavi del tempio”.Al concerto di Gil seguiranno altri 5 giorni all’insegna della grande musica brasiliana e delle contaminazioni, mediate dalla musica, tra la cultura italiana e quella brasiliana, il cui programma completo è in via di definizione e sarà pubblicato quanto prima. Dal 31 luglio al 5 agosto, oltre ai concerti serali di Marina Piccola, che, con l’eccezione di Gilberto Gil, saranno a ingresso libero, FestambienteSud preannuncia un ricco programma di eventi collaterali come visite guidate, degustazioni dei prodotti dei presìdi Slow Food, forum di approfondimento. Accogliendo l’indirizzo del sindaco Giuseppe Nobiletti e l’assessore al turismo Rossella Falcone, il programma del festival si armonizza con le linee evolutive che sta percorrendo il turismo nella città di Vieste. FestambienteSud ha, pertanto, potenziato nella direzione del dialogo con il mondo del turismo, arricchendosi con visite, forum, agrifood, che si integrano con il programma musicale, nella direzione di una proposta molto speciale di turismo esperienziale.Legambiente e Comune di Vieste, pertanto, invitano gli appassionati a prenotare una vacanza culturale a Vieste per godere del programma del festival che si annuncia ricco, articolato e interessante.

FestambienteSud, festival di Legambiente per il Sud Italia, torna in Puglia dal 13 luglio al 5 agosto con concerti, forum, cammini e agrifood, in diverse tappe sul Gargano: 13 luglio Rignano Garganico, il 14 San Marco in Lamis, il 15 San Giovanni Rotondo, dal 20 al 22 Monte Sant’Angelo, dal 27 al 29 Mattinata, per chiudere a Vieste con la tappa finale dal 31 luglio fino al 5 agosto, progetto speciale per il Brasile diretto da Chiara Civello.

L’acqua è il tema generale dell’edizione 2023 con il titolo Arsura. Vincere la sete del pianeta.

Per informazioni sugli altri eventi di FestambienteSud 2023 segui l’evoluzione della programmazione sul sito ufficiale www.festambientesud.it e sui canali Facebook e Instagram.

Prevendite per il concerto di apertura su vivaticket.com

 

GILBERTO GIL, NOTA BIOGRAFICA

“Sapevo davvero che la musica era la mia lingua.
Quella musica mi avrebbe mostrato il mondo
e mi avrebbe portato in altre terre
perché pensavo di avere la musica della terra
e la musica del cielo."
Gilberto Gil

Gilberto Gil & Family “Aquele Abraço Tour” sta celebrando i 60 anni di carriera e 50 anni di tour mondiale del grande cantautore brasiliano, iniziati nel 1971. Per celebrarlo la sua famiglia e i suoi amici eseguono con lui canzoni di successo della sua illustre carriera.

La sua carriera inizia con la fisarmonica negli anni '50 ispirata da Luiz Gonzaga, dai suoni della radio e dalle processioni religiose nell'interno del nord-est del Brasile. Con l'arrivo di João Gilberto, e della sua influenza musicale, Gil ha messo giù la fisarmonica e ha preso la chitarra, poi la chitarra elettrica alimentando le armonie del suo lavoro fino a oggi. Le sue canzoni fin dall'inizio hanno rappresentato il suo paese e la sua musicalità con forme ritmiche e melodiche personali. Poi il suo incontro con Caetano Veloso e la nascita del Tropicalismo, un movimento che esprimeva insoddisfazione per la dittatura. Entrambi finiscono per essere esiliati a Londra. Al ritorno in Brasile, Gil ha continuato la sua ricca produzione musicale che ha portato alla registrazione di oltre 60 album, 4 milioni di vendite e 9 Grammy.

Nel 2002 come Ministro della Cultura, ha iniziato il suo coinvolgimento nella guida politica del Brasile partecipando a forum, seminari e conferenze in tutto il mondo. Lavorando su temi come le nuove tecnologie, i diritti d'autore, lo sviluppo culturale e le diversità, l'importanza del Sud, il ruolo dei paesi americani nel mondo globalizzato. Un ambasciatore musicale unico guidato da forte convinzione culturale. Le sue azioni sono state riconosciute da diverse nazioni concedendogli i riconoscimenti di Artista della Pace dall'UNESCO nel 1999, Ambasciatore della FAO, Légion d'Honneur francese, Sweden's Polar Music Prize, e molti altri.

Nel 2015 e nel 2016 ha festeggiato i suoi 50 anni di carriera con Caetano Veloso in uno storico spettacolo “Dois Amigos, Um Século de Música”. Nel 2017, “Trinca de Aces” insieme a Nando Reis e Gal Costa ha girato il Brasile e l'Europa. Nel 2018 ha pubblicato l'album “Ok Ok OK”, sulla sua famiglia, la malattia che stava attraversando e la messa in discussione delle richieste della società nei suoi confronti. L'album ha vinto il Latin Grammy nel novembre 2019 nella categoria Best Brazilian Music Album. Nel 2021 riceve una Laurea Honoris Causa da l'Università di Berklee e una cattedra dell'Accademia Brasiliana di Lettere (ABL). Nel 2022 Gil ha girato l'Europa festeggiando il suo 80° compleanno con tutta la famiglia sul palco e dietro le quinte. Il tour è stato filmato per la seconda stagione di una serie di Amazon Prime Video che andrà in onda nel 2023 ¨In viaggio con i Gil¨. La prima stagione ¨Em Casa com os Gil¨ è un grande successo per il canale.

Si esibirà il 20 luglio 2023 nel suggestivo scenario dell’Abbazia di Santa Maria di Pulsano, nel territorio della città UNESCO di Monte Sant’Angelo.

Sarà Angelo Branduardi il primo artista del ricco cartellone della XIX edizione di FestambienteSud, che, il 20 luglio, nella straordinaria cornice dell’Abbazia di Santa Maria di Pulsano, a nove chilometri dalla città UNESCO di Monte Sant’Angelo (FG), presenta “Confessioni di un malandrino” con il quale il menestrello esegue una versione particolare dei suoi brani più celebri, in duo col polistrumentista Fabio Valdemarin.

Cantautore di scuola milanese, sempre alla ricerca di nuovi suoni e armonie, il Menestrello, soprannome conferitogli dopo aver creato un nuovo genere musicale unendo la musica antica medievale e rinascimentale con la musica folk tradizionale e di tradizione celtica e nord-europea, Branduardi è un cantautore, violinista, polistrumentista e compositore italiano pluripremiato. Tutti lo ricordano per la colonna sonora del film "State buoni se potete" premiata con il David di Donatello.

L’esibizione si basa sul violino e la chitarra di Angelo e sulla “piccola orchestra” di Fabio che, oltre al pianoforte a coda, suonerà chitarre e fisarmonica. Verranno eseguiti brani che si rifanno alla musica del periodo classico più arcaico e non mancheranno i brani più celebri legati alla carriera di Angelo.

FestambienteSud, festival di Legambiente per il Sud Italia, torna in Puglia dal 13 luglio al 5 agosto con concerti, forum, cammini e agrifood, in diverse tappe sul Gargano: 13 luglio Rignano Garganico, il 14 San Marco in Lamis, il 15 San Giovanni Rotondo, dal 20 al 22 Monte Sant’Angelo, dal 27 al 29 Mattinata, per chiudere a Vieste con la tappa finale dal 31 luglio fino al 5 agosto, diretta da Chiara Civello e dedicata al Brasile. L’acqua è il tema del 2023 con il titolo Arsura. Vincere la sete del pianeta.

Per informazioni sugli altri eventi FestambienteSud 2023 segui l’evoluzione della programmazione sul sito ufficiale www.festambientesud.it e sui canali Facebook e Instagram.

Prevendite su vivaticket.com.

Sarà l’Acqua il tema della XIX edizione di FestambienteSud, in programma sul Gargano dal 13 luglio al 5 agosto 2023.

Col titolo “Arsura. Vincere la sete del pianeta”, il festival di Legambiente affronterà con diversi linguaggi la crisi della risorsa più importante per la vita. Confermata la direzione artistica di Chiara Civello per la tappa finale del festival a Vieste

Il Po in secca, come la maggior parte dei fiumi europei, il livello dei laghi sotto i minimi storici, le riserve allo stremo già in primavera, la sparizione delle risaie, la sete dell’agricoltura, non sono scene di letteratura apocalittica, ma sintomi di un’emergenza planetaria che, diventando cronaca, entra nella vita quotidiana di ognuno e minaccia la materia prima della vita: l’acqua dolce.

I cambiamenti climatici, l’aumento indiscriminato dei consumi, la distruzione degli ecosistemi naturali, il ritardo nell’applicazione di regole per l’utilizzo razionale della risorsa idrica hanno creato, infatti, una situazione drammatica che non coinvolge più solo i paesi della fascia tropicale e sub tropicale, ma investe l’intero pianeta.

E’ per questo che abbiamo scelto “Arsura” come titolo della edizione numero 19 di FestambienteSud, il festival di Legambiente per il Sud Italia, per disegnare i contorni di una crisi mondiale, accompagnato con il sottotitolo “Vincere la sete del pianeta”, per analizzare le strategie per uscirne.

FestambienteSud torna sul Gargano dal 13 luglio per chiudere il 5 agosto 2023, con forum dedicati all’acqua, musica, cammini e agrifood, facendo tappa in diverse località: il 13 luglio a Rignano Garganico, il 14 luglio a San Marco in Lamis, il 15 luglio a San Giovanni Rotondo, dal 20 al 22 luglio a Monte Sant’Angelo, dal 27 al 29 luglio a Mattinata, per chiudere a Vieste con la tappa finale dal 31 luglio fino al 5 agosto, diretta da Chiara Civello.

«L’attentato a Giovanni Russo è solo uno dei tanti fenomeni che raccontano di un Gargano interno impenetrabile e illegale. Occorre che lo Stato e la società civile si riprendano un territorio preda di dinamiche illegali, tribali e mafiose». Con questa premessa la sezione di Legambiente-FestambienteSud di Monte Sant'Angelo interviene sul recente fatto di cronaca che ha visto coinvolto Giovanni Russo, funzionario del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano e appassionato fruitore delle aree interne del promontorio.

«Giovanni Russo, stimato funzionario del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano e appassionato fruitore delle aree interne del promontorio, -prosegue nel comunicato- è stato fatto oggetto di un atto violento in una sua proprietà, da parte di chi lo ha voluto intimidire distruggendo con il fuoco una sua casa di campagna e infliggendo altri gravi danni alla sua tenuta agricola. Atti criminali che colpiscono la persona e il suo lavoro: Giovanni ha curato gran parte della sentieristica e opera da decenni per valorizzare gli attrattori naturalistici di quelle aree del Gargano interno che più di tutte hanno bisogno di tutela, promozione, fruizione e cura della bellezza. Quel territorio, culla della mafia garganica, che ha più bisogno legalità e controllo da parte dello Stato e di più attenzione da parte di tutti.

E’ solo un caso che questa intimidazione avvenga solo dopo pochi giorni da una presa di posizione pubblica di Giovanni Russo sulle pratiche illegali dell’allevamento brado, delle recinzioni illegittime e dello sfruttamento illegale dei suoli demaniali?

E’ solo un caso che si colpisca un funzionario che sta operando per infrastrutturare le aree interne, sempre più meta dei nuovi turismi ed escursionismo da parte degli stessi cittadini garganici?

E’ solo un caso che la reazione criminale di questo tipo avvenga in un momento di crescita della fruizione delle aree interne da parte di turisti e cittadini che stanno scoprendo il valore di fruire del territorio e il piacere di camminare, andare in bicicletta o a cavallo in un’area parco, in aree storicamente “territorio esclusivo”, lì dove hanno dominato indisturbate pratiche produttive che spesso sono sfociate nell’illegalità?

Noi crediamo che non sia un caso e che oggi, più di ieri, sia necessario riportare nella legalità il Gargano interno, che va sottratto al controllo mafioso e restituito a un contesto democratico e di civiltà. Crediamo sia giunto il momento di prendere coscienza che il Gargano debba essere liberato dal dominio armato e violento di una cultura tribale che stride con le sue bellezze, la sua vocazione turistica e la sua storia improntata alla sacralità dei suoi santuari e della sua natura. Siamo inoltre convinti che solo sottraendo terreno alla sovranità criminale si possano indebolire e sconfiggere le organizzazioni mafiose.

Le mafie del Gargano nascono, infatti, da quella cultura tribale, insistiamo a definirla tale, e da alcuni ambienti del mondo dell’allevamento, le cui pratiche in molti casi non sono più sostenibili, e si nutrono ancora di dominio incontrastato su aree vaste di territorio che vogliono difendere con la violenza contro ogni presenza diversa dalla loro. Se si vuole vincere sulle organizzazioni mafiose del nostro territorio si deve riportare le aree interne del Gargano sotto il pieno controllo dello Stato e nella piena disponibilità dei cittadini, dei turisti, degli agricoltori e degli allevatori onesti. Premiando le buone pratiche e coloro che ne fanno una gestione pulita e corretta. Punendo con severità coloro che vogliono sconfinare, recintare abusivamente, nascondere refurtiva e merci oggetto di traffico internazionale, come droga e armi, farne un nascondiglio per latitanti e stazione logistica per l’organizzazione di ogni crimine. Tutti questi fenomeni sono il sintomo chiaro del controllo criminale del territorio, di cui l’attentato alle proprietà di Giovanni Russo sono solo l’ennesima manifestazione.

Ognuno deve scegliere da quale parte stare. Occorre sostenere la squadra Stato e tutte le istituzioni che mostrano di aver compreso il ruolo strategico di una “reconquista” del Gargano interno da parte delle istituzioni. Non ci piace invece l’indifferenza e la sottovalutazione da parte di alcuni, la corresponsabilità e la complicità di fatto di altri.

Il Gargano sotto il controllo delle tribù criminali, e della zona grigia di chi le appoggia e sostiene, non è compatibile con un promontorio che possa guardare a un futuro finalmente diverso, perché sottrae democrazia, promuove la tirannia della paura e inficia ogni possibilità di sviluppo. Occorre agire presto e con decisione per riportare legalità, diritto e civiltà in un vasto territorio abbandonato».

Il Festival potrà contare sul supporto di RAI Radio1, RAI Isoradio, RAI TGR Puglia, RAI Pubblica Utilità, RAI per la Sostenibilità.

La RAI sarà media partner di FestambienteSud, il Festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia che si svolgerà sul Gargano dal 15 luglio al 4 agosto e ruoterà sul tema “Pace e Rinnovabili”.
L’evento, giunto alla XVIII edizione, ha ottenuto il partenariato RAI e potrà contare sul ruolo attivo che coinvolge le seguenti testate: RAI Radio1, RAI Isoradio, RAI TGR Puglia, RAI Pubblica Utilità, RAI per la Sostenibilità.
La collaborazione riguarderà la riflessione sui temi del festival, la comunicazione relativa agli eventi in calendario, la conoscenza del territorio ospitante e sarà arricchita dalla presenza del giornalista Rai Max De Tomassi. Profondo conoscitore della musica e della cultura brasiliana, De Tomassi condurrà la serata finale del Festival - in programma il 4 agosto a Vieste - dedicata al rapporto culturale tra Italia e Brasile.

«Siamo onorati di aver ottenuto il partenariato della RAI e crediamo davvero che sarà uno strumento utile per valorizzare il territorio del Gargano, la sua forte identità e la sua cultura», afferma il direttore culturale di FestambienteSud Franco Salcuni, affiancato dalla direttrice artistica Chiara Civello.

La XVIII edizione di FestambienteSud si svolgerà in sei tappe - animate da eventi culturali e di spettacolo, EcoForum, visite e itinerari a piedi - e toccherà i luoghi simbolo del Parco Nazionale del Gargano: il 15 luglio Rignano Garganico, il 16 luglio San Marco in Lamis, il 17 luglio San Giovanni Rotondo, dal 21 al 24 Monte Sant’Angelo, città UNESCO e sede storica del festival; dal 28 al 30 luglio Mattinata. FestambienteSud si chiuderà con l’appuntamento clou in programma dall’1 al 4 agosto a Vieste e in Foresta Umbra.

FestambienteSud è promossa da Legambiente e organizzata sotto la direzione del circolo Legambiente FestambienteSud di Monte Sant’Angelo, con il sostegno organizzativo di Legambiente Puglia e di Legambiente lo Sperone di San Giovanni Rotondo.
Il partenariato sociale ed economico del festival è in via di completamento e coinvolge al momento, in attesa delle ultime conferme, i sei comuni ospitanti di Vieste, Mattinata, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, Rignano Garganico e San Marco in Lamis, l’Ambasciata del Brasile in Italia, l’Acquedotto Pugliese, la Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, Confindustria Foggia, Federalberghi Foggia, l’associazione Mecenate ’90, la società Vivilitalia, l’IPEOA Enrico Mattei - Vieste.
Importanti anche i numerosi soggetti che compongono il partenariato tecnico di cui daremo notizia nelle prossime settimane.

 

25 concerti, 3 reading, 1 performance di teatro, in 6 comuni. Chiara Civello, Toquinho, Nada, Frida Bollani Magoni, Juri Camisasca, Danilo Rea, Fabrizio Bosso, Mauro Ottolini, John De Leo, Foja, Veronica Raimo ed Elena Stancanelli tra gli ospiti attesi dal 15 luglio al 4 agosto 2022 sul Gargano. “Pace e Rinnovabili” è il tema del festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia.

La XVIII edizione di FestambienteSud, il festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia, si svolgerà dal 15 luglio al 4 agosto sul Gargano e ruoterà sul tema “Pace e Rinnovabili” con l’obiettivo di esplorare il nesso tra la pace e la necessità di superare, in campo energetico, l’era delle fonti fossili.

Il festival si svolgerà in sei tappe e toccherà i luoghi simbolo del Parco Nazionale del Gargano: il 15 luglio Rignano Garganico, il 16 luglio San Marco in Lamis, il 17 luglio San Giovanni Rotondo, dal 21 al 24 Monte Sant’Angelo, città UNESCO e sede storica del festival; dal 28 al 30 luglio Mattinata. FestambienteSud si chiuderà con l’appuntamento clou in programma dall’1 al 4 agosto a Vieste e in Foresta Umbra ancora sotto la direzione di Chiara Civello.

Il programma della XVIII edizione di FestambienteSud è stato presentato insieme a Festambiente Puglia – l’ecofestival delle questioni pugliesi e della qualità culturale e ambientale del territorio – questa mattina nella sede di Legambiente Puglia a Bari in presenza del presidente Legambiente Puglia Ruggero Ronzulli, della direttrice Legambiente Puglia Daniela Salzedo, del direttore FestambienteSud Franco Salcuni e dello speaker radiofonico Max Boccassile.

La principale novità di FestambienteSud è che il festival disegnerà, con un progetto speciale sostenuto dalla Fondazione Monti Uniti di Foggia, un itinerario turistico-culturale chiamato “Gargano Sacro, cultura in cammino” perché coinvolge i principali siti culturali e naturalistici della parte sud del Gargano, territorio di abbazie e santuari, necropoli e siti ipogei. Ogni tappa sarà animata da eventi culturali e di spettacolo, visite e itinerari a piedi alla scoperta del Gargano.

«Per noi questa è l’edizione della maturità, in cui si compie pienamente il progetto di un festival di territorio che coinvolge sei comuni e mette insieme le pulsioni locali di una bioregione magnifica e contraddittoria come il Gargano, con i flussi globali di un mondo che cambia. In questo modo cercheremo di tenere assieme gli attrattori del Gargano Sacro con la necessaria transizione ecologica globale, la natura antica della Foresta Umbra con la sublimazione letteraria», ha evidenziato Franco Salcuni direttore culturale di FestambienteSud.

«Sono molto felice di poter dare continuità alla scorsa edizione di Festambiente portando anche per il 2022 una programmazione all’insegna della pluralità di influenze, degli incontri e della multidisciplinarietà. Al centro di questa edizione ci sarà la canzone, in tutte le sue declinazioni, e la sua capacità di trascendere generi e stili volando oltre, nella direzione di quello che i tropicalisti chiamavano suono universale. Ecco sì, dall’1 al 4 agosto Vieste abbraccerà il suono universale!», è stato il messaggio inviato da Chiara Civello direttrice artisticadella tappa di Vieste di FestambienteSud, che ha chiamato a raccolta tanti amici e colleghi.

Sono attese a Vieste Nada, cantante molto amata nel nostro Paese e non solo; Emma Nolde, cantautrice dalle mille sfaccettature, una delle voci del futuro della musica italiana; Frida Bollani Magoni, pianista e cantante, figlia del pianista Stefano Bollani e della cantante e attrice Petra Magoni. Ci saranno anche Angus Fairbairn, aka Alabaster DePlume, sassofonista, compositore e “oratore” britannico; la songwriter Lndfk & Ze in the clouds e Populous. A chiudere la tappa di Vieste sarà la serata evento sul rapporto culturale tra Italia e Brasile con concerti di Jacques Morelenbaum, Stefania Tallini, Gabriel Grossi Trio, Chiara Civello, Toquinho & Camilla Faustino. Torna anche l’appuntamento in Foresta Umbra con i matinée caratterizzati dalle sonorizzazioni “naturali” ad opera di alcuni artisti contemporanei, come Francesca Heart, e dagli incontri con le scrittrici Veronica Raimo, che con “Niente di vero” è tra i dodici candidati per il Premio Strega 2022; Francesca Genti, poetessa e co-fondatrice di Sartoria Utopia ed Elena Stancanelli, con il suo ultimo romanzo “Il tuffatore”, finalista al Premio Campiello.

Pronto il cartellone anche per le tappe precedenti: Carmen Souza & Theo Pascal saranno in concerto a Rignano Garganico il 15 luglio, Mauro Ottolini inNada Mas Fuerte a San Marco in Lamis il 16 luglio e Fabrizio Bosso 4TH il 17 luglio a San Giovanni Rotondo.

Il maestro Adriano Falcioni terrà un concerto d’organo nella sacra grotta della Basilica UNESCO di San Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo, dove il festival farà tappa dal 21 al 24 luglio. La sede storica del Festival vedrà anche la presenza di Danilo Rea, John De Leo, i Foja, la presentazione del primo lavoro discografico di Rafaella Carbonelli, Vince Abbagnante e Chiara Santodirocco in un omaggio musicale al maestro Ennio Morricone e un concerto omaggio a Creuza De Ma di Fabrizio De Andrè ad opera del trio inedito Matteo Fioretti, Alessandra Facchiano e Andrea Stuppiello. Nello scenario dell’abbazia di Pulsano sarà protagonista il teatro con Fiori del deserto di Kuziba Teatro.

La tappa itinerante di Mattinata, dal 28 al 30 luglio, riporterà il festival su Monte Saraceno con “Sacred Mount in Adunanza Mistica” con Juri CamisascaGiovannangelo De Gennaro & Ensamble Calixtinus; farà tappa anche su Monte Sacro con Ensemble Calixtinus Vox Feminae in “Symphonia Harmoniae Celestium Revelationum” di Ildegarde di Bingen; nel centro storico è previsto invece il live di Raffaella Carbonelli.

Il programma prevede la realizzazione, tappa per tappa, anche di un nutrito calendario di visite e di forum, che presto sarà reso pubblico.

Da lunedì 27 giugno saranno comunicate sul sito ufficiale del festival le modalità di partecipazione agli eventi.

FestambienteSud è promossa da Legambiente e organizzata sotto la direzione del circolo Legambiente FestambienteSud di Monte Sant’Angelo, con il sostegno organizzativo di Legambiente Puglia e di Legambiente lo Sperone di San Giovanni Rotondo.

Il partenariato sociale ed economico del festival è in via di completamento e coinvolge al momento, in attesa delle ultime conferme, i sei comuni ospitanti di Vieste, Mattinata, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, Rignano Garganico e San Marco in Lamis, l’Ambasciata del Brasile in Italia, l’Acquedotto Pugliese, la Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, Confindustria Foggia, Federalberghi Foggia, l’associazione Mecenate ’90, la società Vivilitalia, l’IPEOA Enrico Mattei – Vieste.

Importanti anche i numerosi soggetti che compongono il partenariato tecnico di cui daremo notizia nelle prossime settimane.

Info: festambientesud.it.


FESTAMBIENTESUD 2022 - XVIII EDIZIONE
dal 15 luglio al 4 agosto 2022 – Gargano

PROGRAMMA ARTISTICO*


RIGNANO GARGANICO

15 LUGLIO

ore 21 – concerto CARMEN SOUZA & THEO PASCAL DUO (largo Portagrande)


SAN MARCO IN LAMIS

16 LUGLIO

ore 21 – concerto MAURO OTTOLINI in NADA MAS FUERTE (Convento di San Matteo)


SAN GIOVANNI ROTONDO

17 LUGLIO

ore 21 – concerto FABRIZIO BOSSO 4TH (Villetta di Sant’Onofrio)


MONTE SANT’ANGELO #LaCittàdeidueSitiUNESCO

21 LUGLIO

ore 17.30 – visita teatrale FIORI DEL DESERTO di Kuziba Teatro (Abbazia di Santa Maria di Pulsano)
ore 20.30 – concerto d’organo nella sacra grotta con il maestro ADRIANO FALCIONI (Basilica UNESCO di San Michele Arcangelo)

22 LUGLIO

ore 20.30 – omaggio musicale al maestro ENNIO MORRICONE con Vince Abbagnante e Chiara Santodirocco (scalinata via Maraldo)
ore 22 – concerto JOHN DE LEO (largo dei tre Ottoni)

23 LUGLIO

ore 20.30 – concerto RAFFAELLA CARBONELLI live (scalinata via Maraldo)
ore 22 – concerto DANILO REA (largo dei tre Ottoni)

24 LUGLIO

ore 20.30 – concerto omaggio a CREUZA DE MA di Fabrizio De André con Matteo Fioretti, Alessandra Facchiano e Andrea Stuppiello (scalinata via Maraldo)
ore 22 – concerto FOJA (largo dei tre Ottoni)


MATTINATA

28 LUGLIO       

ore 18.30 – concerto SACRED MOUNT IN ADUNANZA MISTICA con JURI CAMISASCA – GIOVANNANGELO DE GENNARO & ENSAMBLE CALIXTINUS (Monte Saraceno)

29 LUGLIO       

concerto ENSEMBLE CALIXTINUS VOX FEMINAE in SYMPHONIA HARMONIAE CELESTIUM REVELATIONUM, DI ILDEGARDE DI BINGEN (Abbazia di Monte Sacro)

30 LUGLIO       

ore 21 – concerto RAFFAELLA CARBONELLI live (Palazzo Mantuano)


VIESTE e FORESTA UMBRA

1 AGOSTO

VIESTE
ore 21 – concerti (marina piccola)
FRIDA BOLLANI MAGONI
ALABASTER DE PLUME

2 AGOSTO

FORESTA UMBRA – località baracconi
Ore 10 – “Fontana di Luce” di FRANCESCA HEART segueincontro con la poetessa FRANCESCA GENTI

VIESTE
ore 21 – concerti (marina piccola)
EMMA NOLDE
NADA

3 AGOSTO

FORESTA UMBRA – località baracconi
Ore 10 – “Fontana di Luce” di FRANCESCA HEART segue incontro con la scrittrice ELENA STANCANELLI

VIESTE
ore 21 – concerti (marina piccola)
LNDFK & ZE IN THE CLOUDS
POPULOUS

4 AGOSTO

FORESTA UMBRA – località baracconi
Ore 10 – “Fontana di Luce” di FRANCESCA HEART segue incontro con la scrittrice VERONICA RAIMO

VIESTE
ore 21 – serata evento sul rapporto culturale tra Italia e Brasile con concerti di
JACQUES MORELENBAUM, STEFANIA TALLINI, GABRIEL GROSSI TRIO
CHIARA CIVELLO
TOQUINHO & CAMILLA FAUSTINO

Conduce il giornalista RAI Max De Tomassi

(marina piccola)

La XVIII edizione di FestambienteSud si svolgerà in sei tappe  animate da eventi culturali e di spettacolo, EcoForum, visite e itinerari a piedi – e toccherà i luoghi simbolo del Parco Nazionale del Gargano: il 15 luglio Rignano Garganico, il 16 luglio San Marco in Lamis, il 17 luglio San Giovanni Rotondo, dal 21 al 24 Monte Sant’Angelo, città UNESCO e sede storica del festival; dal 28 al 30 luglio Mattinata. FestambienteSud si chiuderà con l’appuntamento clou in programma dall’1 al 4 agosto a Vieste e in Foresta Umbra (sito Patrimonio mondiale UNESCO con le sue vetuste faggete), a cura dell’artista Chiara Civello che conferma la collaborazione con il festival, continuando a coltivare il rapporto con la comunità di Vieste. Il resto della programmazione è a cura di Legambiente e ha la direzione artistica di Franco Salcuni.

Tappa importante per il valore cultrurale musicale, sarà quella con l'originale cantautore Juri Camisasca che sarà protagonista Mattinata che si terrà dal 28 al 30 luglio 2022.

Il poliedrico artista – amico fraterno di Franco Battiato, con cui strinse un lungo sodalizio – terrà il concerto “Sacred Mount in Adunanza Mistica” con l’Ensemble Calixtinus, collettivo musicale che sviluppa un suggestivo repertorio di musica antica, nel meraviglioso scenario di Monte Saraceno, all’interno della XVIII edizione di FestambienteSud, il Festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia, che si svolgerà dal 15 luglio al 4 agosto sul Gargano e ruoterà sul tema “Pace e Rinnovabili”.

Il “sacerdote” del suono – che alla fine degli anni Settanta prese i voti per diventare monaco benedettino, ritirandosi a vita monastica per circa undici anni – proporrà un viaggio nella musica, nella spiritualità e nella ricerca interiore in una collaborazione quasi inedita con un gruppo di musicisti che hanno sempre fatto della musica un veicolo dello spirito. “Adunanza Mistica”, infatti, non è un semplice concerto ma un distillato di esperienze, un ritrovo di cercatoripellegrini che si lasciano trasportare dalla purezza delle note spirituali guidati da Camisasca, profeta del silenzio.

Un concerto “fatto con i piedi”, poiché i territori toccati dalla musica sono stati realmente camminati da Giovannangelo De Gennaro, fondatore dell’Ensemble Calixtinus. Si viene dunque trasportati dal Monte Athos alla Grecia dell’Epitaffio di Sicilo, dalle isole Tremiti alla Basilica dedicata a San Nicola in terra di Bari, da Istanbul all’Armenia di padre Komitas fino alla montagna sacra del Gargano e oltre, in un susseguirsi di immagini reali e immaginarie in cui a fare realmente da guida è la voce del proprio personale compagno di viaggio interiore.

Insieme a Camisasca e De Gennaro ci saranno: Michele Lobaccaro (chitarra acustica e basso) autore e leader dei Radiodervish, Nicola Nesta (oud, liuto medievale, coro), Sergio Lella (flauti diritti coro), Francesco di Cristofaro (bansuri, duduk, gaita), Peppe Frana (robab, lauto), Giovanni Astorino (violoncello), Leo Binetti (piano) e Pippo D’Ambrosio (percussioni).

A precedere il concerto di Juri Camisasca & Ensamble Calixtinus in programma giovedì 28 luglio alle 18.30, sarà il cammino da sellino Cavola a Monte Saraceno, con visita guidata che partirà alle 17.

Venerdì 29 luglio è previsto il cammino all’Abbazia della Santissima Trinità sulla terrazza sommitale del Monte Sacro, che con i suoi 874 metri di quota è una delle cime più alte del promontorio del Gargano. Ad accogliere i presenti saranno gli interventi di Lucia Tancredi e Antonio Latino, seguiti dal concerto Ensemble Calixtinus Vox Feminae in “Symphonia Harmoniae Celestium Revelationum”, i carmina scritti da Ildegarda di Bingen con Giovanna Carone, Antonella De Fano, Serena Fortebraccio, Giusi Magnisi, Giovannangelo de Gennaro (traverso medievale e direzione) e Nicola Nesta (liuto).

Santa Ildegarda percepiva il mondo circostante, il mondo visibile e quello invisibile, il mondo naturale e quello soprannaturale, come realtà continuamente attraversate dai più svariati suoni musicali. Tutto per lei risuona e ogni cosa, ogni essere ha un suo suono proprio, che armonicamente si inserisce nella grande sinfonia della creazione e della salvezza. “Il canto e la musica umana” – dice Ildegarda – “sono una risonanza del paradiso benevolmente concessa da Dio, sono un’eco del suono originario di Dio Uno e Trino”.

Sabato 30 luglio Palazzo Mantuano ospiterà il Forum “Gargano Sacro, la cultura è in cammino”. A chiudere la tappa mattinatese di FestambienteSud sarà il concerto di Raffaella Carbonelli live, entrambi progetti speciali del festival su cui si daranno in seguito maggiori dettagli.

«Siamo onorati di ospitare a Mattinata una tappa importante di FestambienteSud, evento che grazie alla sua vocazione di festival di territorio abbraccia e coinvolge diverse comunità del Parco Nazionale del Gargano. Abbiamo la fortuna di abitare una terra straordinaria, ricca di natura e di storia; il nostro compito è valorizzarla e promuoverla e, certamente, eventi come FestambienteSud costituiscono un’opportunità per unire arte e musica ad iniziative di confronto, educazione del pubblico e fruizione del patrimonio», dichiara Paolo Valente, assessore all’industria turistica del comune di Mattinata.

Il partenariato del festival – che coinvolge, come sempre, sia enti pubblici che soggetti privati – si sta componendo con le ultime adesioni e sarà comunicato appena completo.

Segui gli sviluppi della programmazione e i dettagli sul programma e sulle modalità di partecipazione sul sito ufficiale del festival festambientesud.it.

“Pace e Rinnovabili” è il tema scelto per il festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia. Il festival disegnerà un itinerario turistico-culturale chiamato “Gargano Sacro”. Tra gli ospiti attesi a Vieste: Nada, Frida Bollani, Veronica Raimo e tanti altri.

La XVIII edizione di FestambienteSud, il festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia, si svolgerà dal 15 luglio al 4 agosto sul Gargano e ruoterà sul tema “Pace e Rinnovabili” con l’obiettivo di esplorare il nesso tra la pace e la necessità di superare, in campo energetico, l’era delle fonti fossili.

L’evento è stato presentato alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano lunedì 11 aprile nello Stand di PugliaPromozione – Regione Puglia in presenza di Raffaele Piemontese, Vice presidente Regione Puglia e Assessore al Bilancio; Gianfranco Lopane, Assessore Regionale al Turismo; Aldo Patruno, Direttore Dipartimento Turismo e Cultura Regione Puglia; Giuseppe Nobiletti, Sindaco di Vieste; Rossella Falcone, Assessore al Turismo; Chiara Civello, direttrice artistica della tappa di Vieste di FestambienteSud e Franco Salcuni, direttore artistico FestambienteSud.

«La principale novità della XVIII edizione di FestambienteSud è che il festival disegnerà un itinerario turistico-culturale chiamato “Gargano Sacro” perché coinvolge i principali siti culturali e naturalistici della parte sud del Gargano, territorio di abbazie e santuari, necropoli e siti ipogei», ha evidenziato il direttore artistico Franco Salcuni.

Il festival si svolgerà in sei tappe  animate da eventi culturali e di spettacolo, EcoForum, visite e itinerari a piedi – e toccherà i luoghi simbolo del Parco Nazionale del Gargano: il 15 luglio Rignano Garganico, il 16 luglio San Marco in Lamis, il 17 luglio San Giovanni Rotondo, dal 21 al 24 il festival sarà nella sua sede storica, la città UNESCO di Monte Sant’Angelo; dal 28 al 30 luglio farà tappa a Mattinata. FestambienteSud si chiuderà con l’appuntamento clou in programma dall’1 al 4 agosto a Vieste e in Foresta Umbra (sito Patrimonio mondiale UNESCO con le sue vetuste faggete), a cura dell’artista Chiara Civello che conferma la collaborazione con il festival, continuando a coltivare il rapporto con la comunità di Vieste. Il resto della programmazione è a cura di Legambiente.

«A Vieste ci sarà la coesistenza di mondi diversi su uno stesso palco, ci sarà multidisciplinarità», ha affermato la cantautrice, interprete e musicista Chiara Civello, già ospite di FestambienteSud nel 2019 e nel 2020, nonché direttrice artistica della tappa di Vieste dal 2021. La Civello ha annunciato i primi nomi degli ospiti di un festival che si preannuncia ricco di sorprese. Sono attese a Vieste Nada, cantante molto amata nel nostro Paese e non solo; Emma Nolde, cantautrice dalle mille sfaccettature, una delle voci del futuro della musica italiana; Frida Bollani Magoni, pianista e cantante, figlia del pianista Stefano Bollani e della cantante e attrice Petra Magoni. Ci sarà anche Angus Fairbairn, aka Alabaster DePlume, sassofonista, compositore e “oratore” britannico.

Tornerà anche l’appuntamento in Foresta Umbra con i matinée caratterizzati dalle sonorizzazioni “naturali” ad opera di alcuni artisti contemporanei, come Francesca Heart con l’installazione sonora “Fontana di Luce” e dagli incontri con le scrittrici: Veronica Raimo, che con “Niente di vero” è tra i dodici candidati per il Premio Strega 2022; Francesca Genti, poetessa e co-fondatrice di Sartoria Utopia ed Elena Stancanelli, che è già stata ospite lo scorso anno.

«Ormai da qualche anno si è consolidato il rapporto tra la comunità di Vieste e FestambienteSud, la cui tappa finale culminerà proprio nella capitale del turismo pugliese. Dall’1 al 4 agosto gli eventi toccheranno siti d’interesse culturale e naturalistico del territorio e del centro storico di Vieste e la straordinaria e monumentale Foresta Umbra», ha sottolineato l’Assessore al Turismo di Vieste Rossella Falcone.

Il partenariato del festival – che coinvolge, come sempre, sia enti pubblici che soggetti privati – si sta componendo con le ultime adesioni e sarà comunicato appena completo.

L’estate di Legambiente in Puglia sarà molto ricca, perché quest’anno FestambienteSud sarà anticipata da un nuovo progetto: la prima edizione di Festambiente Puglia, promossa dal comitato regionale di Legambiente, i cui eventi si svolgeranno in varie province pugliesi tra fine giugno e inizio luglio, per poi lasciare spazio al calendario della XVIII edizione di FestambienteSud.

Tutte le info sugli appuntamennti su: festambientesud.it

Pagina 1 di 7
Dicembre 27, 2023 951

Una notte tutta rock a Monte Sant’Angelo

in Attualità by Redazione
Musica per tutti i giovani e simpatizzanti del rock, quella proposta nella "Notte dei rocker viventi" il 30 dicembre 2023,…
Dicembre 27, 2023 797

Incidenti stradali 2023 in Puglia. Per la prima volta non…

in Attualità by Redazione
Il punto semestrale del Cremss-Asset: nei primi sei mesi del 2023 dati in linea con quelli del 2022. In totale 4.344 sinistri con…
Dicembre 27, 2023 670

La pace con un concerto natalizio ad Andria

in Attualità by Redazione
La consigliera delegata alle Politiche Culturali Grazia Di Bari invita al Concerto di Natale per la Pace dell’Orchestra da Camera…
Dicembre 27, 2023 628

La lunga attesa dei minori negli hotspot del sud Italia.…

in Attualità by Redazione
Novantasei giorni, tanto è passato dal momento in cui J., minore straniero non accompagnato di 16 anni, di origini camerunensi,…
Dicembre 27, 2023 784

“Un’opera strategica per lo sviluppo del Gargano”.…

in Notizie Gargano by Redazione
Aggiudicato da Anas l’appalto denominato “S.S. 89 Garganica – Lavori di realizzazione della viabilità di San Giovanni Rotondo e…
Dicembre 27, 2023 656

Foggia. Dopo l’era commissariale la prima seduta cittadina…

in Politica by Redazione
Erano due anni che al Comune di Foggia non si celebrava il Consiglio comunale. Il primo, del tutto dovuto per ufficializzare la…
Dicembre 27, 2023 953

Al Giordano riparte la cultura. Stagione teatrale colma di…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
«Una stagione teatrale allestita in tempi strettissimi, grazie all'impegno dell'ufficio cultura, alla collaborazione del Teatro…
Dicembre 27, 2023 697

Derby Taranto- Foggia e incendio allo Iacovone. Domiciliari…

in Notizie Capitanata by Redazione
Era il 03 settembre 2023, quando il Foggia nella sua prima partita di campionato di Lega Pro, girone C, allo stadio Iacovone uscì…
Dicembre 27, 2023 657

Comune di Foggia, sede via Gramsci. Contenzioso chiuso e lo…

in Notizie Capitanata by Redazione
fonte: Comune di Foggia. De Santis ed Emanuele: “Accogliamo questa sentenza con grande soddisfazione”. Vittoria del Comune di…
Dicembre 27, 2023 589

Sanità pediatrica. Crisi al Giovanni XXIII di Bari. Azione:…

in Attualità by Redazione
“L’ospedale pediatrico Giovanni XXIII è in grave crisi, per cui è l’ora di una vigorosa iniziativa riformatrice, per agganciarlo…
Dicembre 26, 2023 896

Monte Sant’Angelo splende con Madame Opera, regina degli…

in Notizie Gargano by Redazione
Saranno due serate all’insegna di colori e luci, musica e spettacolo, e tanto divertimento, con un evento eccezionale che a…
Dicembre 26, 2023 971

Una “prima fotografica” molto solidale. “Diversa-mente…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Quella del 06 dicembre 2023 è stata la prima serata di “Diversa-mente Insieme”, corso dedicato alla fotografia con obiettivo…
Dicembre 26, 2023 945

La Sindaca abbellisce, il cittadino sfregia. I fiori…

in Notizie Capitanata by Redazione
Due casi similari di estirpazione di fiori natalizi nel centro cittadino. E tutte e due per mano di cittadini, contravvenendo sia…
Dicembre 24, 2023 1043

Da Foggia al Gargano passando per gli States. Le opere di…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Lo avevamo già conosciuto su questa testata giornalistica, e continueremo a farlo perché l’arte “Made in Capitanata” va diffusa,…
Dicembre 23, 2023 1000

Foggia, Natale 2023. Viabilità urbana del 24 dicembre

in Notizie Capitanata by Redazione
I provvedimenti riguardano la circolazione per il 24 dicembre 2023 dalle ore 09:00 alle ore 21:00. Nella Città di Foggia, come da…
Dicembre 23, 2023 677

Rispetta la natura. Il decalogo natalizio di Plastic Free

in Attualità by Redazione
Luci, decorazioni, riunioni di famiglia con pranzi e cene di rito ma soprattutto regali. Le festività natalizie oltre ai nobili…
Dicembre 23, 2023 811

Oltre 2000 ordinanze questorili in Capitanata. Il…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
La Polizia di Stato di Foggia nell’anno 2023, nell’ambito della pianificazione e predisposizione di specifici servizi volti alla…
Dicembre 23, 2023 619

Fuochi d’artificio illegali e merce varia sequestrati a…

in Notizie Gargano by Redazione
Sono oltre 50.000 gli articoli natalizi pericolosi sequestrati, unitamente a circa 5.500 fuochi d’artificio, dai finanzieri della…
Dicembre 23, 2023 796

Rocambolesco inseguimento a Pesaro di un corriere della…

in Attualità by Redazione
fonte: NOCPress. Si ferma all’ALT della Polizia, fugge e dopo un rocambolesco inseguimento di circa 2 km si schianta contro…
Dicembre 22, 2023 628

"Gli Amici di San Pio" a Natale all'Angelo Blu, al fianco…

in Attualità by Redazione
Un abbraccio per trasferire calore ed emozioni anche se non si saprà mai cosa provocherà in chi lo riceverà… Natale è vicino, ma…
Dic 22, 2023 680

Tony di Corcia e il mito di Mina, le sue canzoni per dire la vita

in Attualità by Redazione
Mercoledì 27 dicembre, ore 18, nella Sala Fedora del Teatro U. Giordano di Foggia.…
Dic 22, 2023 592

“Spinnaker”, l’operazione contro l’attività illegale della pesca della Guardia…

in Notizie Gargano by Redazione
La Guardia Costiera conferma il proprio impegno - in dipendenza funzionale dal Ministero…
Dic 22, 2023 896

Vito Rubino, il triatleta che esalta il Gargano

in Attualità by a cura di Matteo Simone, Psicologo, Psicoterapeuta Gestalt ed EMDR
L'estate sembra essere un buon periodo per trascorrere alcuni giorni in Puglia,…
Dic 22, 2023 733

Foggia. Al Gino Lisa stanziati 10 milioni di euro a sostegno del regime SIEG

in Politica by Redazione
Sull’aeroporto “Gino Lisa” di Foggia la Regione Puglia moltiplica i suoi impegni,…
Dic 22, 2023 788

Foggia, concittadini emigrati che rientrano. Accolti da Italia del Meridione…

in Politica by Redazione
Le segreterie cittadine e provinciali di IdM, unitamente alla rappresentanza consiliare…
Dic 22, 2023 754

A Roseto Valfortore il Centro territoriale di prima accoglienza della fauna…

in Notizie Capitanata by Redazione
Con l’approvazione della convenzione tra la Regione Puglia e il comune di Roseto…
Dic 22, 2023 564

Viabilità Capitanata. Traffico alternato sulla SP5 al km 1+095 per lavori

in Notizie Capitanata by Redazione
Il Dirigente del Settore Viabilità della Provincia, ing. Luciano Follieri con Ordinanza…
Dic 22, 2023 855

Da Caravaggio a José de Ribera. Monte urge di una Pinacoteca o un Museo d’Arte

in Cultura by a cura del prof. Giuseppe Piemontese, storico locale della “Società di Storia Patria per la Puglia
La presentazione dell’ultima edizione del libro di Michele Cuppone su “Caravaggio, la…
Dic 22, 2023 668

San Severo è Capitale Italiana della Gentilezza 2024

in Notizie Capitanata by Redazione
E’ avvenuto il 17 dicembre 2023 a Novara, in Piemonte, in maniera ufficiale, il passaggio…
Dic 22, 2023 674

Di che pasta siamo fatti? Dagli spaghetti ai fusilli l’Unione Italiana Food…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Un'indagine Nielsen rivela le preferenze degli italiani in fatto di pasta. Nella…
Dic 22, 2023 756

Donatori sangue, la Regione Puglia firma convenzione con associazioni e…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Nella giornata odierna il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha…
Dic 22, 2023 589

Puglia, Servizio Civile. Ammessi i progetti Anci per 446 giovani volontari…

in Cronaca Gargano e Capitanata by Redazione
Con la pubblicazione odierna da parte del Dipartimento Politiche giovanili e SCU del…

BANNER 2   News Gargano 1150x290

FABS2022 long animate

 

 

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.