Incidente mortale a Cerignola

Published: Gennaio 13, 2019 Category: Cronaca Gargano e Capitanata
Super User

Super User

MONTE SANT’ANGELO SU RAI UNO: DOMENICA 20 GENNAIO ALLE ORE 9:40 NELLA TRASMISSIONE “PAESI CHE VAI…”

A settembre la troupe della trasmissione “Paesi che vai…” ha girato a Monte Sant’Angelo la puntata che domani – domenica 20 gennaio – andrà in onda alle ore 9:40 su RaiUno.
La puntata sarà dedicata ai Longobardi e vedrà protagonisti la Città dell’Arcangelo Michele e la Città di Brescia entrambe nel Sito seriale "I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774) d.C.”.

Il conduttore Livio Leonardi e la troupe hanno girato nel Santuario di San Michele Arcangelo, nel centro storico, nel Museo Etnografico Tancredi.

#LaCittàdeidueSitiUNESCO #weareinPuglia #LongobardiinItalia WeAreinPuglia

 

FOGGIA. E’ la prima volta che un presidente nazionale dell’ANPI arriva a Foggia. Accadrà mercoledì 23 gennaio 2019, per l’Assemblea Provinciale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia. Nella sala conferenze della CGIL, in via della Repubblica 68, l’ANPI della Capitanata terrà la propria assemblea a partire dalle 17.30. Le conclusioni saranno affidate a Carla Nespolo, presidente nazionale ANPI. L’incontro ha un titolo molto significativo: “Con la Costituzione nel cuore”. L’assemblea, che sarà presieduta dal responsabile ANPI per il Sud Italia Vincenzo Calò, comincerà con l’intervento introduttivo di Michele Galante, presidente provinciale dell’ANPI.

LA COSTITUZIONE CONTRO IL DECRETO SICUREZZA. La posizione dei Partigiani d’Italia sul decreto sicurezza è stata subito chiara, come si evince dalle dichiarazioni di Carla Nespolo all’indomani dell’approvazione del provvedimento caro al ministro Salvini. "Con l'approvazione del decreto sicurezza”, dichiarò il presidente nazionale, “si stravolge di fatto la Costituzione e l'Italia entra nell'incubo dell'apartheid giuridico. È davvero incredibile che sia accaduto un fatto simile, che sia stato sferrato un colpo così pesante al diritto di asilo, all'accoglienza, all'integrazione". Il decreto sicurezza nega diritti umani fondamentali e spinge verso l’illegalità. Un tema particolarmente significativo, questo, proprio per Foggia e la Capitanata, dove l’odiosa pratica del caporalato, nel 2018, è stata alla base della tragica morte di 16 braccianti in due diversi incidenti.

IL PARLAMENTO SVUOTATO. Con il nuovo governo, che ha accentuato il ricorso sistematico allo strumento della fiducia, il Parlamento di fatto è stato svilito, svuotato, impossibilitato a svolgere pienamente il proprio ruolo secondo le prerogative che dovrebbero caratterizzare l’Assemblea.

NORD E SUD, PAESE SPACCATO. Emilia Romagna, Lombardia e Veneto si apprestano ad aumentare i loro livelli di autonomia. Stiamo assistendo alla secessione dei ricchi, una secessione mascherata, mentre il divario tra il Nord e il Sud del Paese sta aumentando, con intere regioni del Mezzogiorno che registrano indici di disoccupazione sempre più elevati.

I MIGRANTI E LA GUERRA AI POVERI. L’immigrazione è un fenomeno complesso, ma il problema degli italiani non sono i migranti. La provincia di Foggia, dal 2009 al 2019, è passata da 640.498 a 623.363 residenti: i bassi indici di natalità e l’emigrazione degli italiani svuotano i paesi, con i giovani che fanno le valigie per le regioni settentrionali o l’Europa del Nord. A Foggia, imprenditori e commercianti sono schiacciati dal racket delle estorsioni, come ha dimostrato l’ultima clamorosa inchiesta. La politica, che non riesce a dare risposte alla mancanza di lavoro e alla necessità di sostenere e rivitalizzare il tessuto sociale, copre la propria incapacità a dare risposte positive alimentando non la guerra alla povertà, ma la guerra ai poveri e tra poveri.

 

SAN NICANDRO GARGANICO - «Stare insieme e divertirsi, riscoprendo una tradizione ed una cultura che va perdendosi, e i luoghi caratteristici del nostro paese». Costanza Gaggiano, presidente dell'associazione “Amici del Paese”, presenta così l'evento di domenica prossima, 20 gennaio, quando a partire dalle 20 in Piazza IV Novembre, si celebrerà San Sebastiano col tradizionale falò. L'evento, col patrocinio dell'Amministrazione comunale, sarà arricchito da musica popolare, canti e balli a cura del gruppo “Aria sonora – Danze popolari & NPL Etnofolk”. A seguire, modernità col dj set Roberto Di lella & vocalist. In caso di intemperie, la manifestazione sarebbe rinviata di 7 giorni.
PERCHÈ L'EVENTO | Il falò di San Sebastiano di domenica prossima riprende e sintetizza un'antica tradizione che trae origine nella cultura pagana, arricchita e contaminata poi da rituali cristiani. Dal mix, la storia di un paese come San Nicandro che in questa giornata riscopre se stesso, mostrando specie ai più giovani un volto che rischia di essere dimenticato. Piazza IV Novembre sarà teatro di tutti i rituali tipici: accensione del fuoco, degustazione di fagiolata calda, panini, fave, ceci, vino. Il compito di preservare ad imperitura memoria la tradizione è la missione degli “Amici del paese”, composti anche dai volontari Ida Martino, Lucia Serena Pizzarelli, Concetta Curatolo, Patrizia Cataluddi, Lucia Cendamo, Concetta Nardella.
LA TRADIZIONE | Anticamente, si accendevano i falò per onorare quattro santi: Antonio Abate, Sebastiano,  Ciro e Biagio. «Intorno ai fuochi – spiegano i volontari dell'associazione culturale “Amici del paese” - si mangiavano granoturco e fave abbrustoliti,  ceci alla marinara con bucce di arance, alloro e sale scottati e poi cotti nella sabbia calda. A far da contorno, il Padre nostro recitato in latino, canti e stornelli».
Poi, le competizioni rionali, con maschere e scherzi. I più ricchi cuocevano carne di maiale al fuoco del falò, per poi offrire da mangiare a tutti, all'insegna di una sana e comunitaria convivialità. Secondo la tradizione, carne e fuoco duravano fino alle Ceneri, oltre cui la carne veniva bandita per il periodo della Quaresima. Da quest'usanza verrebbe la parola “carne-vale” nel periodo precedente al cammino pasquale.
Intanto, gli adulti raccontavano ai più giovani storie di sacrificio, educazione, lealtà, bontà, rispetto. La brace del fuoco veniva portata nelle case per riscaldare e purificare l’abitato, mentre le ceneri venivano sparse nei campi in auspicio del buon raccolto: incrociando la tradizione pagana, infatti, a Cerere per 40 giorni si offrivano digiuni e purificazioni, affinché la dea propiziasse abbondanti raccolti.
«I fuochi – conclude Gaggiano degli “Amici del paese” - , inizialmente accesi il 31 gennaio, furono anticipati in ricordo del martirio di San Sebastiano, il 20 gennaio 304 d.C. Oggi, abbiamo il dovere di mantenere vivo quel fuoco nella cultura contemporanea, valorizzando e celebrando le nostre tradizioni, le nostre radici, la nostra cultura».
 

Occorre armarsi di tutta la capacità zen di cui si è capaci e travestirsi da Bolormaa la Contorta, per pensare che davvero la retta è per chi ha fretta, e che forse non tutti i percorsi possono essere diretti, lineari e veloci come ci piacerebbe.

Il Carnevale di Manfredonia è enormemente significativo per l’intera comunità e il suo territorio, ne è l’apice dei valori culturali e delle tradizioni, e come tale ogni riflessione sul tema merita spazio. E sì, anche che duri di più rispetto a quanto occorrerebbe in situazioni ordinarie.

Non sfugge a nessuno la delicatezza del tempo che sta vivendo la nostra città, la sua amministrazione comunale, alle prese con problemi di natura finanziaria che qui non è il caso di approfondire nel merito. Ma che provocano un’oggettiva limitazione, quanto non privazione assoluta, della capacità di spesa. Per non lasciare nulla d’intentato, a seguito del progetto e della conseguente richiesta dell’Agenzia del Turismo, il Comune di Manfredonia (gli organi d’indirizzo politico e quelli amministrativi) è da tempo al lavoro per individuare le risorse minime indispensabili all’organizzazione del Carnevale. Un’operazione complessa e dal risultato nient’affatto scontato; di sicuro, viene fuori la ferma volontà di analizzare tutte le possibilità.

Un’azione che avrebbe dovuto concludersi oggi, ma che ha richiesto un ultimo approfondimento: nell’incontro pomeridiano, infatti, la Giunta Comunale si è impegnata con l’Agenzia a fornire una risposta definitiva entro il prossimo lunedì 21 gennaio. Una data limite fissata per produrre i necessari atti amministrativi, superata la quale diventerebbe a dir poco difficile poter allestire l’edizione, rendendo vano e superfluo quanto portato avanti in questi mesi dall’Agenzia.

Una richiesta dell’Amministrazione alla città, all’intera comunità, di avere ancora un po’ di pazienza, consapevoli delle estreme difficoltà che soprattutto gli operatori del Carnevale stanno incontrando in uno stato d’incertezza che rende sempre più difficile e complicato il loro lavoro.

Ma il Carnevale di Manfredonia merita che si percorrano tutte le vie che ne possano assicurare la continuità. Abbiamo tutti bisogno che sui nostri cieli si addensi la giusta felicità.

 

A cura di Donata dei Nobili e degli alunni Angela Ciuffreda, Giada Azzarone, Martina Masulli, Marilina Ciliberti, Marta Vergura, Pia Carmela Vaira, Alessandro Azzarone, Antonio Totaro, Francesco Le Noci, Giancarmine Prencipe, Gianmarco Prencipe, Giuseppe Falcone, Michele Ferri, Pasquale Salcuni, Pasquale Troiano, Raffaele Taronna.

La città di Monte Sant'Angelo  ha una scuola di qualità, che forma le nuove generazioni di ragazze e ragazzi per le nuove necessità della società del futuro.

Questa scuola è l' Istituto Comprensivo Statale  “Giovanni Tancredi – Vincenzo Amicarelli”.

Il dirigente scolastico, Filippo Quitadamo, i Docenti e tutto il Personale scolastico continuano a ritenere la  paidéia, (educazione) “un processo guidato dalla famiglia, dagli insegnanti e dalla società nel suo complesso, attraverso cui il bambino acquisisce via via le capacità e i valori che organizzeranno la sua vita adulta”.

La paidéia, in questo tempo storico e sociale, è una valida risorsa  per la Città, che necessita della “comunità educante”, capace di donare non solo le conoscenze didattiche formative, ma di rompere, soprattutto, l'isolamento e le solitudini esistenziali e culturali per aprire tutti gli orizzonti possibili ai giovani cittadini della “Città del futuro”.

Per fare della città di Monte Sant'Angelo una “città aperta”, le competenze e le abilità degli insegnanti di questa Scuola trovano linfa nella paidìa (gioco), una prassi che conduce “dal mondo del gioco proprio dell'infanzia a quello delle attività serie”.

Ed è questo nuovo approccio pedagogico che in questa città motiva gli alunni nella ricerca della loro memoria storica, nella difesa dei loro beni culturali, nella custodia delle loro tradizioni popolari, nella conoscenza del millenario culto micaelico,  nella tutela della loro identità geografica. Nuovi saperi utili a fare apprendere che tutti gli uomini sono stati, sono e saranno pellegrini – migranti, una semplice e naturale condizione umana valida per riscoprire le fondamenta umane dell'essere pacifici cittadini di un nascente Mondo globalizzato.

“La paidìa – sostengono gli insegnanti delle classi quinte della Scuola Primaria “G. Tancredi – V. Amicarelli”, Angelo Di Martino, Giulia Arena, Pasquina Rinaldi, Maria Elisabetta La Torre, Angela Guerra, Caterina Santoro, Colomba Ciuffreda, Concetta Ciuffreda,  Maria Filomena Ivana Totaro, Marilina Rinaldi - è il modo migliore per intraprendere il meraviglioso viaggio alla scoperta di quelle conoscenze e abilità che faranno, dei nostri piccoli alunni, futuri uomini liberi. Ebbene, siamo partiti proprio dal gioco per sostenere ed accompagnare i bambini della scuola dell'infanzia verso una nuova avventura del loro viaggio, che continuerà alla scuola primaria. Fin dal mese di ottobre, abbiamo incontrato gli alunni dei tre plessi del nostro Istituto, per coinvolgerli in svariate attività: storie da ascoltare, percorsi motori da compiere in gruppi, esperienze di approccio alla lingua inglese”. Un vero successo  è stato “il gioco dell'oca”, che ha portato al benessere dei bambini, divertiti e soddisfatti. L'eccellente progetto di continuità con la Scuola dell'Infanzia  si è concluso  con l'open day di martedì 15 gennaio.

Con queste ampie aperture didattiche, questa Scuola torna a stupire per la sua innovativa offerta formativa, che ben interpreta i bisogni del suo territorio e della sua comunità.

E venerdi 18, alle ore 16, 30, presso la sede dell' ex scuola media “V. Amicarelli”, in occasione del secondo open day,  è stato vissuto un meraviglioso “viaggio” metaforico. Un piacevole “viaggio”, per scoprire itinerari formativi, tracciati dalla Scuola, dalle Famiglie e dalla Comunità. Un “luogo” formativo ed informativo dove il Dirigente Scolastico ha accolto alunni e genitori in palestra per  presentare i Docenti delle future classi prime.

Per lettere: Eolio Anna, Prencipe Giovanna, Quitadamo Lucrezia, Renzulli Raffaella e Troiano Mariligia. Per matematica e scienze: Angelillis Pasqua, Di Bari Matteo e Gentile Raffaella. Per le lingue: Colangelo Antonietta (inglese), Placentino Sipontina (francese). Per il sostegno: Ciuffreda Isabella, Guerra Michele e Rinaldi Rosa. Per tutte le classi i docenti comuni: Giuliani Roma (tecnologia), Guerra Giovanni (musica), Guerra Luigi (arte), Di Martino Vincenzo e Guerra Antonio (educazione fisica), Incardona Maria (religione).

Con questi docenti, il modello pedagogico formativo della Scuola “G. Tancredi – V. Amicarelli” è dei più validi ed efficaci, perché pone al centro dell'attività scolastica  anche le “affezioni dell'anima” dei ragazzi, la loro sensibilità psichica, dando valore alle loro emozioni ed ai loro sentimenti, al fine di raggiungere il benessere psico-fisico scolastico di tutti gli alunni: un sereno modo di porsi, quello dei docenti, che, in armonia  ed empatia, trasmettono e condividono le conoscenze formative ed esistenziali.

A evidenziare questi valori-contenuti, è stata la collaboratrice del Dirigente,  Antonietta Colangelo, con il suo  intervento di apertura dell'open day, affermando che “… il viaggio è anche metafora della vita, inteso come viaggio nel mondo della conoscenza e delle emozioni, sulle ali della fantasia, di ricerca di un posto nel mondo… […]. ... a farci da guida – ha continuato la Professoressa - sarà un personaggio particolare, noto a tutti, Mary Poppins. […]. Così, dolce e severa, capace di far follie, ma senza mai scomporsi, offre lo spunto per riflettere e approfondire il tema dei sistemi educativi più tradizionali a confronto di quelli moderni. […]. Probabilmente, oggi, Mary Poppins al posto della valigia avrebbe un tablet con una memoria infinita ed un' app per ogni esigenza, sarebbe una sostenitrice della Flipped classroom, la classe capovolta, che mette al centro del processo d'insegnamento l'alunno”.

Queste moderne visioni didattiche, che hanno caratterizzato i due open day, sono state pensate  e presentate come un “viaggio della conoscenza” e arricchite da melodiosi canti, “Viaggi e miraggi”, “Supercalifragilistichespiralidoso” e “Let's go fly a kite”, interpretati della “Amicorchestra”, diretta dai docenti Giovanni Guerra e Michele Guerra.

Ai piacevoli canti, è seguito un armonioso ballo,  “Medley di Mary Poppins”, preparato dalle docenti Giovanna Prencipe, Mariligia Troiano e Pasquina Ciuffreda.

Dopo questo carezzevole momento musicale,  la Scuola ha mostrato i tre laboratori interattivi ai ragazzi, fornendogli una simbolica valigetta ed un passaporto.

Nel laboratorio letterario,  gli alunni, con le docenti di lettere, hanno realizzati gioiosi giochi linguistici, multimediali e cartacei.

Il simbolo per eccellenza è stato l'ombrello di Mary Poppins, per offrire agli alunni un viaggio meraviglioso, fantastico. “I pedagogisti invogliano a far divertire i ragazzi, - afferma la professoressa Troiano – per indurli a riflettere sulle attività che svolgono”.

Gli alunni ed i genitori hanno proseguito il “viaggio” nel Laboratorio di arte per incontrare le professoresse Giuliani Roma, Placentino Sipontina e Guerra Luigi.

In questo laboratorio, “i viaggiatori” hanno costruito aquiloni con legno e carta riciclata, sui quali  hanno scritto frasi di buon viaggio in lingua francese.

L'aquilone ha rappresentato la libertà di esprimere se stessi. “Poi, è seguito il divertente gioco del “CHI ES?” -ha puntualizzato la professoressa Placentino-, per rispondere alle domande sul fumetto di Asterix e Obelix e acquisire una conoscenza dei primi vocaboli della lingua francese”.

L' ultima fermata del “viaggio” è stata il laboratorio linguistico, dove sono stati accolti dalle docenti Colangelo e Di Bari.

Qui, sono state commentate alcune delle frasi più significative di Mary Poppins, inserite in una brochure: “In every job that must be done, there is an element of fun. You find the fun and snap! The jobs a game!” (In ogni cosa, bisogna fare il proprio dovere). Ed ancora “A spoonful of sugar helps the medicine go down” (Bisogna rispondere ai perché da soli, Poppins non spiega nulla). Un po' come la classe capovolta.

“Dopo questa esperienza invito i genitori ed i ragazzi che visitano la nostra Scuola, -asserisce Colangelo-  a respirare l'aria di serenità, di allegria e di armonia che c'è. A guardarsi intorno  e osservare la creatività dei nostri alunni”.

Mentre il “viaggio” arricchiva ed emozionava i piccoli viaggiatori in palestra con il docente Di  Martino, nella “Sala conferenze” il Dirigente scolastico e le docenti Eolio e Quitadamo hanno illustrato il Piano triennale dell'offerta formativa.

Poi, il docente Domenico Ferri, Donata dei Nobili e Raffaella Gentile hanno presentato un video su i progetti scolastici in corso e i dati statistici sul successo scolastico negli istituti superiori degli alunni provenienti dalla scuola “G. Tancredi – V. Amicarelli”.

Non sono mancate le testimonianze dirette degli ex alunni: Sanchirico Matteo e Antonio Rinaldi, studenti liceali.

Il lavoro statistico ha riguardato i risultati ottenuti dagli alunni  nelle maturità degli anni: 2015-16; 2016-17; 2017-18 ed è emerso l'alta percentuale delle eccellenze, provenienti dalla scuola “G. Tancredi – V. Amicarelli”.

Una bella scuola organizzata, proiettata verso il futuro, grazie al dirigente scolastico, Filippo Quitadamo, ai suoi Collaboratori, alle Funzioni Strumentali ed all'accorato team docente.

 

Incontro degli alunni con Dario, fratello di Angelo Vassallo ucciso a Pollica in un agguato camorristico.

Legalità, ambiente, creatività, promozione del territorio e lotta alla criminalità, sono alcuni dei temi in cui si è realizza la concretezza e la passione del sindaco del comune di Pollica, Angelo Vassallo. L’incontro con Dario, presidente della fondazione “il sindaco pescatore”, favorisce negli alunni il confronto con i valori e gli ideali che hanno abitato il cuore di un cittadino che ha saputo con passione e determinatezza incidere nel cambiamento sociale e economico di un comune di circa tre mila persone. A quei tempi, qual piccolo comune del Cilento, era un posto isolato dal mondo, dove la gente e i giovani erano costretti ad emigrare al nord per cercare un posto di lavoro. Il Comune di Pollica è oggi un bell’esempio di Sud Italia, pulito ed efficiente, e l’idea di sviluppo viene considerata un esempio per tutti, un modello da esportare e studiare in Italia e nel mondo.

SABATO 19 GENNAIO ORE 11.30, CINE TEATRO “SAN MICHELE” - MANFREDONIA

 

Con delibera di Giunta Comunale n. 12 in data 12 gennaio 2018, su proposta dell’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino, l’Amministrazione Comunale ha concesso il patrocinio alla 50^ Stagione Concertistica  dell’Associazione Amici della Musica approvando nel contempo un  protocollo d’intesa.
“In occasione dell’importante ricorrenza della 50^ Stagione Concertistica degli Amici della Musica  , una delle associazioni storiche della Capitanata, tra le più longeve in quanto ad attività, – dichiara il Sindaco avv. Francesco Miglio - oltre al Patrocinio per la realizzazione del programma della Stagione 2019, che rappresenta un evento importante per il mondo associazionistico sanseverese, sulla scia della positiva esperienza dello scorso anno anche per il 2019 abbiamo sottoscritto un protocollo d’intesa che prevede un miglioramento dell’offerta culturale a beneficio dell’intera città e soprattutto dei nostri studenti”.
“Con l’Associazione Amici della Musica è stato concordato – aggiunge l’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino -, per avvicinare i ragazzi al mondo della cultura, della musica classica, sinfonica e contemporanea e nel contempo al Teatro Comunale G. Verdi, che la stessa Associazione faccia partecipare 50 studenti delle scuole superiori di secondo grado della nostra città ai singoli spettacoli in maniera gratuita. Inoltre abbiamo programmato con l’Associazione anche altre importanti iniziative: saranno realizzati gratuitamente alcuni eventi concertistici, di cui almeno uno nel periodo invernale presso il Foyer del Teatro Verdi e uno nel periodo estivo presso il Chiostro di Palazzo Celestini, per cittadini e studenti. Infine gli Amici della Musica organizzeranno per gli studenti della città laboratori musicali, con riconoscimento di crediti formativi. Alla presidente prof.ssa Orlando, a tutti i soci dell’Associazione, oltre che i ringraziamenti per l’importante apporto culturale che garantiscono da 50 anni alla nostra città, con un’offerta musicale corposa e gradevole, inviamo i più sentiti auspici affinché la 50esima edizione del cartellone musicale riceva i consensi che merita da parte del pubblico sanseverese e della Capitanata tutta”.

La Green Cave per tutto l’inverno organizza una scuola di teatro con laboratori per adulti e ragazzi cui si aggiungonoquattro appuntamenti con opere e attori: una stagione di formazione del pubblico in collaborazione con la Piccola Compagnia Impertinente di Foggia.

Due mesi di intenso lavoro sul teatro attendono adulti e ragazzi nella Green Cave di FestambienteSud. Nell’ambito di Winter Cave, la stagione invernale del centro culturale di Legambiente, partirà una scuola di teatro, infatti, conun laboratorio per adulti, dai 15 ai 99 anni, tenuto da Pierluigi Bevilacqua e un laboratorio per i piccoli, fino a 14 anni, tenuto da Michela Delli Carri. Entrambi i formatori sono animatori della Piccola Compagnia Impertinente di Foggia. Questo percorso formativo, di dieci date ciascuna che inizieranno a febbraio, sarà arricchito con quattro incontri con il teatro, ulteriori appuntamenti, aperti a tutti, in cui incontreremo opere e attori. Un percorso articolato che parla a tutte le generazioni e che vuole aiutare ad apprezzare ed innamorarsi dell’arte teatrale e, nel contempo, adaddentrarsi nelle tecniche della recitazione e della messa in scena.

Per informazioni e per iscriversi ai corsi per adulti e per i piccoli chiamate 379 177 5345, o recatevi direttamente presso Green Cave, via Garibaldi, 27 a Monte Sant’Angelo. Scadenza iscrizioni 5 febbraio.

Programma Scuola di Teatro

Laboratorio di teatro per adulti

10 incontri, uno a settimana, con Pierluigi Bevilacqua, Piccola compagnia impertinente – inizio a febbraio – contributo minimo 8 € a lezione. Il corso sarà attivato se si raggiunge un numero minimo di partecipanti.

Laboratorio di teatro per ragazzi

10 incontri, uno a settimana, conMichela Delli Carri, Piccola compagnia impertinente – inizio a febbraio – contributo minimo 8 € a lezione. Il corso sarà attivato se si raggiunge un numero minimo di partecipanti.

Programma incontri con il teatro

Venerdì 25 gennaio, ore 21– INCONTRO CON IL TEATRO

Bianca come i Finocchi in insalata

regiaSilvia Marchetti

conAndrea Ramosi

produzione Compagnia del Calzino

Bianca non è più giovanissima. Non è bella. Non è ricca. E probabilmente non è mai stata particolarmente amata o capita. Oggi però si sente amata dal Signor Direttore, il suo Antonino, Preside della scuola elementare in cui Bianca insegna. È grazie a lui che Bianca sta vivendo una seconda giovinezza fatta di entusiasmi, farfalle nello stomaco, rinnovata passione per l’insegnamento. Tuttavia fin dalle primissime battute del testo si avverte che qualcosa non va, che qualcosa di morboso aleggia nell’animo di Bianca e cresce di ora in ora, alimentato dall’interminabile attesa dell’amante che tarda a raggiungerla o dalla mancanza di rispetto che la sua classe sembra riservarle.

Ingresso contributo minimo 8 €

Domenica 3 febbraio, ore 17.30– INCONTRO CON IL TEATRO FAMIGLIA

Oceano Madre

Laboratorio-spettacolo

a cura di Michela Delli Carri

conMichela Delli Carri, Annalisa Formiglia

produzionePiccola Compagnia Impertinente

OCEANO MADRE è ispirato al libro "La signora degli abissi", di Chiara Carminati, che racconta di SylviaEarle, donna determinata e tenace, biologa marina che ha inseguito con passione il proprio sogno di difendere il "cuore blu del pianeta". L'oceano è un simbolo di avventura che affascina l'uomo, ma è anche risorsa necessaria alla sua sopravvivenza. E’ alla base del sistema ecologico della terra. La sua alterazione provocherebbe danni irreparabili al pianeta. Racconteremo la storia di Sylvia ricostruendo le tappe del suo viaggio verso gli abissi. Risolvendo indovinelli impareremo anche a riconoscere gli abitanti del mare. Scopriremo i comportamenti dannosi per l'oceano e le azioni necessarie per salvarlo.

Ingresso contributo minimo 5 €

Venerdì 1 marzo, ore 21 – INCONTRO CON IL TEATRO

Frichigno!

di e con Pierluigi Bevilacqua

Produzione Piccola Compagnia Impertinente

Cos’hanno in comune Zemanlandia e la Società? E cosa c’entra il cantante dei Nirvana? Frichigno! è un monologo teatrale ad alta voce, come quando urli allo stadio, perché sta giocando la squadra del Foggia e sta dando spettacolo. Frichigno! è il racconto di una città abituata a indossare la maglia nera del Sole24ore. Quindi Frichigno! parla di Foggia ma anche delle peripezie di una generazione, chiamata generazione X, delle sue paure e delle sue sfide, passando attraverso due leggende degli anni ’90, Zdeněk Zeman e Kurt Cobain, e le storie della mafia foggiana, che da decenni detta legge in città, al di fuori della legge.

Ingresso contributo minimo 8 €

Domenica 3 marzo,ore 17.30 – INCONTRO CON IL TEATRO FAMIGLIA

Up and Down. Dalla testa ai piedi

Laboratorio-spettacolo

A cura di Michela Delli Carri

conMichela Delli Carri, Michele Correra

produzionePiccola Compagnia Impertinente

“APP and down. Dalla testa ai piedi” è un laboratorio–spettacolo ispirato al libro ironico ed invitante dal titolo “Dalla testa ai piedi” di Andrea Valente e GekTessaro ed ha debuttato in occasione dell’VIII edizione del BUCK – Festival della letteratura per ragazzi di Foggia. Nel suo laboratorio medico, il dottor Òmero detto Omèro, accompagnato dalla sua distratta assistente, ci aiuterà a compiere un viaggio sopra, sotto, dentro, fuori il corpo umano. Giochi e indovinelli ci aiuteranno a conoscere scheletro, muscoli e organi e tramite una APP esploreremo apprendendo. Un modo divertente ed interattivo per conoscerci meglio.

Ingresso contributo minimo 5 €

Per informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., telefono 379 177 5345, o direttamente presso Green Cave, via Garibaldi, 27 a Monte Sant’Angelo.

 

“Monumenti in cerca di attore”: a Monte Sant’Angelo due weekend con reading teatrali per speciali visite guidate nei Beni culturali

Domenica 27 arriva Ettore Bassi nel Santuario UNESCO

Sarà il noto ed affermato artista pugliese Ettore Bassi il protagonista del primo weekend di "Monumenti in cerca d'attore", il progetto dell'Agenzia di comunicazione e promozione SCoPro, vincitore del bando “#InPuglia365. Cultura, natura, gusto 2018-2019” dell’Agenzia regionale del turismo, Pugliapromozione. Quattro eventi gratuiti per due weekend - in programma sabato 26 e domenica 27 gennaio e sabato 23 e domenica 24 febbraio - all'innovativa scoperta della storia, della cultura, delle tradizioni e dell'enogastronomia di Monte Sant'Angelo. Due gli appuntamenti dedicati ai bambini. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito ma è necessaria la prenotazione: info al 3405533031 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Castello, il Santuario di San Michele Arcangelo patrimonio UNESCO, l'Abbazia di Santa Maria di Pulsano, il Museo Etnografico Tancredi: saranno i Beni culturali di Monte Sant’Angelo a fare da palcoscenico al progetto "I monumenti in cerca di attori”.

“Questo progetto diventa un importante mezzo di comunicazione e promozione per i Beni culturali che per promuoversi oggi hanno bisogno di un nuovo racconto, un racconto che gli aiuti a farli percepire e poi fruire in un nuovo modo, con nuovi occhi, attraverso un nuovo modo di concepire la visita guidata, una guida speciale basata sull’emozione. - spiega Rossella Ciuffreda, amministratrice dell'Agenzia di comunicazione e promozione SCoPro - Lo storytelling, quindi, come strumento amplificatore del fascino millenario, della bellezza dei monumenti e della loro storia che oggi rivivono attraverso le voci e la narrazione di attori e artisti. Un format che parte dall’inestimabile patrimonio di Monte Sant’Angelo per ‘abitare’ spero nuovi monumenti, nuove città".

"Monumenti in cerca d'attore", infatti, farà rivivere la storia delle apparizioni di San Michele Arcangelo e della costruzione del suo Santuario, vivere il silenzio dell'Abbazia e degli Eremi di Santa Maria di Pulsano, far riscoprire - ai più piccini - la storia incantata di re, regine e di battaglie per la conquista di un castello straordinario e le storie di un personaggio importante per la storia e le tradizioni della Città, Giovanni Tancredi e il suo Museo.

Un nuovo modo di promuovere i Beni culturali quali attrattori turistici delle destinazioni attraverso il binomio arti creative e cibo.

IL PROGRAMMA DEI DUE WEEKEND. 

Il primo appuntamento è dedicato ai bambini. Sabato 26 gennaio, infatti, alle ore 17, Kuziba teatro porta in scena “C’era una volta… il Castello di Monte Sant’Angelo”. Un racconto per i più piccoli alla scoperta del Castello Normanno Svevo Angioino Aragonese, degli uomini e delle donne che lo hanno abitato, delle loro gesta, dei loro sogni e di come hanno cercato di realizzarli. A seguire si svolgerà il laboratorio/gioco sui formaggi e le confetture. Un laboratorio che stimola attraverso la forma del gioco, la riscoperta dei prodotti locali come i formaggi e invita i bambini con i genitori a riscoprirsi piccoli chef nei diversi abbinamenti con le confetture.

Grande appuntamento quello in programma domenica 27 gennaio, alle ore 20, nella Grotta-Santuario di San Michele Arcangelo: il noto attore Ettore Bassi sarà la guida speciale che racconterà la millenaria storia di questo luogo Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Il secondo weekend è in programma a febbraio.

Sabato 23 febbraio, alle ore 20, appuntamento con “Ti racconto… l’Abbazia di Santa Maria di Pulsano”. La meravigliosa Abbazia di Santa Maria di Pulsano – a circa 10 chilometri dal centro cittadino - è da più di mille anni punto di arrivo di monaci, anacoreti e cenobiti, orientali e latini. È qui, in questo luogo prezioso eletto nel 2011 tra i “Luoghi del Cuore” FAI, l’appuntamento per evocare - accolti dai monaci dell’Abbazia - le vicende del monaco-papa San Gregorio Magno.

L’ultimo appuntamento è in programma per domenica 24 febbraio: alle ore 17 il secondo appuntamento dedicato ai bambini con Kuziba teatro e il “C’era una volta… il Museo Etnografico Tancredi”.

Nel Museo delle arti, delle tradizioni e degli antichi mestieri del Gargano, i bambini conosceranno la figura di Giovanni Tancredi, realizzatore di sogni, inventore di mondi, al secolo maestro di Scuola elementare, appassionato del suo mestiere e della storia che si fa posto nella Storia attraverso le umane tradizioni. Al termine il laboratorio per la realizzazione delle tradizionali ostie piene.

Tutti gli appuntamenti in programma sono ad ingresso gratuito ma è necessaria la prenotazione al 3405533031 o via e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

#Monumentiincercadiattore è l’hashtag per seguire i racconti sui principali social network.

“Monumenti in cerca di attore. Reading teatrali per speciali visite guidate” è un progetto ideato dall’Agenzia di comunicazione e promozione SCOPRO, promosso in collaborazione con i Padri Micheliti della Basilica-Santuario di San Michele Arcangelo, la Comunità monastica dell’Abbazia di Santa Maria di Pulsano, la coop. Ecogargano e la Pro Loco; il progetto gode del finanziamento dell’Agenzia regionale del turismo, Pugliapromozione, nell’ambito delle attività di “InPuglia365. Cultura, natura, gusto 2018-2019” (PO Puglia FESR-FSE 2014/2020 – Asse VI, Azione 6.8).

 

Cinque cantattori da tutta la Puglia, una voce recitante, due danzatrici e l’Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari saranno i protagonisti della fiaba musicale “Il Miracolo delle Nuove Ali”, tratta dalla favola di Andersen “Il brutto anatroccolo”, in scena mercoledì 23 gennaio presso lo Showville di Bari.

Si tratta di una produzione inedita, con musiche originali e libretto del Maestro Salvatore Sica, eccellenza pugliese, compositore e direttore d’orchestra, autore di musica sinfonica, da camera, per coro, per il teatro, per il cinema e per documentari. La regia è affidata al carismatico don Vito Zinfollino, Direttore dell’Ufficio di Pastorale giovanile della Diocesi di Andria.

Protagonisti la cantattrice Serena Adriana Ramunni, nei panni del Brutto Anatroccolo e del Cigno, la cantante Sarah Sportaiuolo e poi Carmen Lina Ferrante, Damiano Ruggiero e Luca delli Carri, tutti talenti del territorio pugliese. La voce narrante è del giovane attore Luigi Di Schiena, originario di Andria, autore e interprete tra cinema, teatro e tv.

Questa storia viene spesso considerata una metafora delle difficoltà che si sperimentano durante la crescita. - spiega il Maestro Sica - La fiaba viene spesso raccontata per rafforzare l’autostima dei bambini e far loro accettare eventuali differenze che li dividono dal gruppo o, addirittura, considerare tali differenze come un dono. Ringrazio il direttore artistico dellOrchestra Sinfonica Metropolitana di Bari Marco Renzi per questa prestigiosa occasione”.

L’idea dello spettacolo nasce qualche anno fa, come espressione di un progetto di istituto in cui, prima di esercitarsi con i canti, i bambini hanno letto la favola del Brutto Anatroccolo e l’hanno interpretata cogliendone il significato più profondo. Da questa esperienza è stato pubblicato già un album per le edizioni Laus Roma, con la voce recitante di Elio Pandolfi.

Le danzatrici sono le canosine Rita Iacobone e Cinzia Mosca, le coreografie di Patrizia Mucci, i costumi di Franca Formiglia e le scenografie virtuali di Leandro Musso.

 

Pagina 1 di 117
Gennaio 19, 2019

Monte Sant'Angelo su RAI Uno... Paesi che vai.

in Notizie Gargano by Super User
MONTE SANT’ANGELO SU RAI UNO: DOMENICA 20 GENNAIO ALLE ORE 9:40 NELLA TRASMISSIONE “PAESI CHE VAI…” A settembre la troupe della…
Gennaio 19, 2019

A Foggia il presidente nazionale dell’ANPI

in Notizie Capitanata by Super User
FOGGIA. E’ la prima volta che un presidente nazionale dell’ANPI arriva a Foggia. Accadrà mercoledì 23 gennaio 2019, per…
Gennaio 19, 2019

San Nicandro Garganico, “Amici del paese”: «Col falò di San…

in Notizie Gargano by Super User
SAN NICANDRO GARGANICO - «Stare insieme e divertirsi, riscoprendo una tradizione ed una cultura che va perdendosi, e i luoghi…
Gennaio 19, 2019

LO ZEN E IL CARNEVALE DI MANFREDONIA - Fissata a lunedì la…

in Notizie Gargano by Super User
Occorre armarsi di tutta la capacità zen di cui si è capaci e travestirsi da Bolormaa la Contorta, per pensare che davvero la…
Gennaio 19, 2019

L'Istituto Comprensivo Statale “Giovanni Tancredi –…

in Notizie Gargano by Super User
A cura di Donata dei Nobili e degli alunni Angela Ciuffreda, Giada Azzarone, Martina Masulli, Marilina Ciliberti, Marta Vergura,…
Gennaio 18, 2019

Manfredonia: Al liceo “Roncalli” il sogno del sindaco…

in Notizie Gargano by Super User
Incontro degli alunni con Dario, fratello di Angelo Vassallo ucciso a Pollica in un agguato camorristico. Legalità, ambiente,…
Gennaio 18, 2019

Firmato il protocollo d’intesa tra Comune di San Severo e…

in Politica by Super User
Con delibera di Giunta Comunale n. 12 in data 12 gennaio 2018, su proposta dell’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino,…
Gen 18, 2019

Teatro d’inverno nella Green Cave

in Eventi by Super User
La Green Cave per tutto l’inverno organizza una scuola di teatro con laboratori per…
Gen 18, 2019

Monte Sant’Angelo a “Monumenti in cerca di attore”

in Notizie Gargano by Super User
“Monumenti in cerca di attore”: a Monte Sant’Angelo due weekend con reading teatrali per…
Gen 18, 2019

Debutta il 23 gennaio la fiaba musicale "Il Miracolo delle Nuove Ali"

in Eventi by Super User
Cinque cantattori da tutta la Puglia, una voce recitante, due danzatrici e l’Orchestra…
Gen 18, 2019

Festa dei Parchi e delle Aree Marine Protette: Aforis parteciperà

in Eventi by Super User
Aforis è presente alla Festa dei Parchi e delle Aree Marine Protette che si terrà dal 17…
Gen 18, 2019

Presentazione del Club Sommozzatori Porto Turistico di Rodi Garganico

in Notizie Gargano by Super User
Nasce il Club Sommozzatori Porto Turistico di Rodi Garganico. Una della tante iniziative…

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.