Super User

Super User

Azzarone/Emanuele: "Il PD è un corpo vivo. Iniezione di fiducia per il futuro"

"La Festa de l'Unità ha dimostrato che la comunità del Partito Democratico foggiano e di Capitanata è un corpo vivo e vitale. Il nostro coraggio e la nostra passione, investiti nell'organizzazione e nello svolgimento dell'evento hanno avuto ragione dello scetticismo interno ed esterno e oggi possiamo affrontare con maggiore entusiasmo le sfide future". Così i segretari provinciale, Lia Azzarone, e cittadino, Davide Emanuele, commentano il bilancio della Festa provinciale de l'Unità, svoltasi a Foggia dal 14 al 16 settembre nei pressi di piazza Giordano.

Davvero tante le persone che hanno partecipato ai dibattiti e ai concerti, hanno consumato panini e bibite contribuendo al finanziamento della Festa, hanno acquistato la merce in esposizione negli stand e "hanno scelto di trascorrere insieme un po' del proprio tempo per ricostruire il tessuto connettivo della nostra comunità politica".

"Per tre giorni abbiamo parlato di idee e visioni politiche - continuano Azzarone e Emanuele - di buon governo dei territori e di prospettive per Foggia e la Capitanata.

Nessuna polemica interna, nessun battibecco tra dirigenti. Piuttosto il confronto, anche serrato, tra amministratori regionali e comunali su come rispondere meglio e al meglio alle istanze dei cittadini in ordine alla salute, alla mobilità, all'uso dei beni comuni, ai servizi di sostegno. Piuttosto l'analisi critica dei fallimenti di chi governa a Roma e dei problemi irrisolti e di quelli generati dall'inadeguatezza dell'Amministrazione comunale di Foggia, totalmente priva di programmi e capacità attuativa.

La Festa provinciale de l'Unità ha chiuso la fase di analisi della sconfitta del 4 marzo e aperto quella del rilancio del nostro simbolo e della nostra identità; della nostra capacità di elaborare e realizzare politiche di crescita e di sviluppo eque e sostenibili, azioni amministrative partecipate e innovative.

Ottenere su questi temi il consenso dei cittadini alle elezioni europee e amministrative è il nostro obiettivo immediato - concludono Lia Azzarone e Davide Emanuele - e la Festa è stata una salutare e bella iniezione di fiducia".

 

Vista la catastrofica situazione del randagismo in Puglia si sono riuniti a Bari i referenti di associazioni animaliste e Coordinamenti Provinciali, per la nascita di un coordinamento regionale delle associazioni animaliste pugliesi. Promotori dell'iniziativa: Francesca TOTO, Daniela FANELLI, Pierre Luigi TROVATELLO,  Massimiliano VACCARIELLO, Giusy TROIANO, Ines TRIPALDI, Vito FRANCIOSO e Raffaela VERGINE. La missione del nascente CAAP è la tutela dei diritti ed il benessere degli animali, il superamento delle "gabbie" come risoluzione del problema randagismo canino e felino e la lotta all'illegalità e al business che ruotano intorno agli animali.
L'ambizioso progetto vede coinvolte oltre 60, tra associazioni, sezioni e delegazioni animaliste pugliesi, decise a dare una svolta epocale nella gestione della piaga del randagismo in Puglia, attorno ad un progetto basato su una strategia bottom up che, in modo coordinato e con azioni pianificate nel breve, medio e lungo termine, prevede il coinvolgimento delle Forze dell'Ordine e di tutto il tessuto sociale. Per tale ragione i coordinamenti provinciali sono aperti all'adesione di tutte quelle associazioni che ne condivideranno le finalità. Sono intanto state costituite commissioni di lavoro in seno allo stesso costituendo coordinamento regionale, così da poter elaborare in tempi brevi le prime iniziative.
 
L’Amministrazione Comunale di San Severo, insieme all’Associazione onlus “La Città dei Colori” e le Ferrovie del Gargano, in collaborazione con le Associazioni “Amici della Bici” di San Severo, “Ciclamici” di Foggia, “Daunia Running” di San Severo, aderisce all’iniziativa Cambia e vai – La Settimana Europea della Mobilità 2018, in programma, in sintonia con le altre Città, domenica 23 settembre, dalle ore 8.30 alle 13.00.
“La Settimana Europea della Mobilità, giunta quest’anno alla 17a edizione – dichiarano il Sindaco avv. Francesco Miglio e l’Assessore alle Politiche Sociali avv. Simona Venditti - è ormai diventata un appuntamento fisso e irrinunciabile per tutte le amministrazioni e per tutti i cittadini che si vogliono impegnare sulla strada della sostenibilità e del miglioramento della qualità della vita delle nostre città. Dal 16 al 23 settembre migliaia di città e milioni di cittadini europei festeggiano la mobilità sostenibile e lanciano un messaggio di cambiamento e di rinnovamento dei nostri stili di vita. Al fine di incentivare l’adesione e la partecipazione all’evento, ogni anno la Settimana Europea della Mobilità si concentra su un particolare argomento relativo alla mobilità sostenibile, sulla cui base le autorità locali sono invitate a organizzare attività per i propri cittadini a lanciare e promuovere misure permanenti a sostegno”.
Il tema dell’edizione 2018 della Settimana della Mobilità è la “Multimodalità”, per il quale è stato scelto lo slogan "Cambia e vai".
“Quando si parla di multimodalità – aggiunge la dr.ssa Grazia Villani, presidente dell’associazione La Città dei colori - si fa riferimento alla scelta di diversi mezzi di trasporto, sia all’interno dello stesso spostamento che per spostamenti diversi, in base alla tipologia e alle caratteristiche del viaggio e del viaggiatore. Molti di noi optano istintivamente per lo stesso metodo di trasporto quando si spostano senza esaminare concretamente le caratteristiche del viaggio specifico: ad esempio, se l'auto è il modo migliore per portare la famiglia al mare, non è detto che lo sia anche per andare in centro dove lo spazio e l'accesso sono spesso limitati. Andare a piedi in palestra per iniziare a bruciare calorie, prendere il treno per andare in ufficio e battere il traffico dell'ora di punta, passeggiare fino ai negozi per evitare le spese di parcheggio: scegliere tra le diverse opzioni disponibili per spostarsi è un esercizio al quale ci si può allenare per ogni attività quotidiana e ci si può abituare facilmente se si pensa che spesso si tratta della scelta più facile, economica e salutare. Un grazie particolare lo rivolgo al Sindaco Miglio, a tutta l’Amministrazione Comunale, in particolare agli Assessori Venditti e Montorio, alla macchina burocratica amministrativa comunale, alle Ferrovie del Gargano ed a tutte le associazioni coinvolte con un grazie particolare ai ragazzi della Città dei Colori.”.
 

Il trabucco di Rodi Garganico torreggia di nuovo sullo specchio d'acqua dove la rete veniva calata fino all'incendio che lo distrusse poco più di due anni fa.

Ieri la cerimonia di consegna alla comunità cittadina e garganica di questa complessa macchina di legno, ricostruita in 21 giorni grazie alla perizia di alcuni trabuccolanti peschiciani, tra i pochi ancora capaci di mettere insieme assi di legno, cordame, paranchi e tiranti in modo tale da essere capaci di reggere e far manovrare una rete di 40 metri quadri.

Sulla piattaforma del castello di legno che si erge appena oltre la murata di ponente del porto turistico sono saliti l'assessore regionale al Bilancio Raffaele Piemontese, il vice presidente del Parco Nazionale del Gargano Claudio Costanzucci Paolino, il sindaco di Rodi Carmine D'Anelli, il responsabile del Servizio Demanio e Ambiente della Direzione Marittima della Puglia e Basilicata Jonica Capitano di Fregata Alessandro Cortesii ed i primi cittadini di altri Comuni garganici, invitati a partecipare al sobrio evento.

La ricostruzione del trabucco è stata realizzata grazie alla volontà della Regione Puglia che ha stanziato 800.000 euro per il restauro e la riqualificazione delle strutture disseminate lungo la costa che va da Rodi a Vieste, considerate di grande valenza identitaria e paesaggistica. La responsabilità tecnica dell'operazione è del Parco Nazionale del Gargano che sta operando in sinergia con i Comuni e le Capitanerie di Porto competenti per territorio.

I lavori di ripristino della sola struttura di Rodi hanno un costo complessivo di 50.000 euro.

"Il trabucco rinasce con l'intento di dimostrare che le istituzioni esistono e che si adoperano insieme per coniugare il rispetto della legge con quello delle tradizioni della nostra città", ha commentato il sindaco di Rodi Garganico Carmine D'Anelli.

"Questo è il primo intervento di una serie di attività strutturali e di promozione territoriale che ci consentiranno di valorizzare il nostro patrimonio sotto il profilo culturale e turistico - ha aggiunto il vice presidente del Parco del Gargano Claudio Costanzucci Paolino - oltre a restituirci l'opportunità di far rivivere un'antica pratica di pesca che ormai in pochi praticano o ricordano".

"Abbiamo ridato vita a questo splendido gigante del mare per affermare la presenza e la forza delle istituzioni e, a partire da oggi, lo offriamo all'apprezzamento dei turisti e dei giovani cittadini garganici, anche con l'intento di dimostrare proprio a loro che i giganti del mare possono rappresentare un'opportunità di lavoro - ha sottolineato l'assessore regionale Raffaele Piemontese - L'intervento della Regione Puglia prevede, tra le altre attività, la formazione dei trabuccolanti per evitare l'estinzione di un patrimonio di conoscenze tecniche necessarie alla costante e corretta manutenzione di questi veri e propri monumenti del mare garganico".

 

Nota del vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta (FI). “Siamo riusciti a strappare all’Anas, quest’estate, l’apertura della Galleria ‘Monte Saraceno’, per consentire il più agevole e maggiore afflusso di automobilisti nell'area garganica Mattinata-Vieste. Da ieri sera la galleria è stata nuovamente chiusa per il completamento dei lavori necessari alla sua messa in sicurezza, così come concordato nei mesi scorsi durante un incontro in Prefettura a Foggia, ma non posso esimermi dal richiedere l’impiego di una consistente e costante forza lavoro con turni serrati per realizzare gli interventi nel più breve tempo possibile. A tal proposito, sono certo che anche il Prefetto, come in passato, non farà mancare la sua preziosa attenzione, vigilando sullo stato di avanzamento dei lavori. Nei mesi scorsi, abbiamo portato avanti una battaglia perché non venisse compromessa l’attività di ristoranti, negozi, strutture ricettive in genere, nel periodo di massimo afflusso turistico per il nostro territorio. Non solo: la chiusura della galleria costringe gli automobilisti ad optare per la litoranea, una strada vecchia e pericolosa, per raggiungere Foggia e Manfredonia da Mattinata e Vieste e viceversa, con una dilatazione dei tempi di percorrenza e pessime condizioni per la sicurezza stradale. Una battaglia, quella per la riapertura della galleria nel corso della stagione estiva, che abbiamo portato avanti come comunità ed oggi dobbiamo mantenere alta la guardia affinché tutto proceda celermente fino alla conclusione dei lavori, limitando al massimo il periodo dei prossimi disagi ai pendolari e a tutta l’utenza del territorio”.

 

Mercoledì 19 settembre, congresso di una delle leghe pensionati più importanti del Sud

L’impegno su pensioni e occupazione, i campi della legalità, l’allarme crescente sulla povertà

Dopo Cerignola, tappe a Sannicandro, Lucera, Vieste, Manfredonia, San Severo e San Giovanni

CERIGNOLA (Fg) – Il mese dei congressi dello SPI Cgil, il Sindacato dei Pensionati Italiani, entra nella sua fase più calda. Mercoledì 19 settembre, alle 17.30, nel Salone assemblee della Casa del Popolo “Giuseppe Di Vittorio” si svolgerà il cogresso della Lega Spi Cgil di Cerignola, una delle più importanti non solo della provincia di Foggia ma dell’intero Mezzogiorno d’Italia, grazie alla sua storia, ma non solo. La Lega Spi di Cerignola è tra le più attive e organizzate, anche grazie al rapporto di intensa e proficua collaborazione con le realtà associative che, sul territorio, collaborano a progetti di rilievo nazionale su questioni importanti come la lotta al caporalato, la promozione concreta di una cultura della legalità e contro la mafia nei campi e sui luoghi di lavoro. Il congresso di Cerignola arriva dopo quello di Foggia, dove si è discusso della condizione dei pensionati, della necessità di rilanciare le vertenze sempre aperte che riguardano il degrado e l’abbandono dei quartieri periferici, le liste d’attesa e le lacune del sistema socio-sanitario e assistenziale soprattutto per quanto riguarda le risposte attese dalle fasce più deboli della popolazione. “Quello che emerge”, ha dichiarato Franco Persiano, segretario generale SPI CGIL di Foggia, “è un quadro preoccupante, all’interno del quale si registra un aumento delle povertà e del disagio sociale”. A Cerignola, nel 2018 e con grande continuità anche negli anni precedenti, lo SPI Cgilè stato protagonista di tante iniziative, dalla festa intergenerazionale dei diritti con “Carosello”, alla campagna contro le truffe agli anziani; dalla raccolta firme per la proposta popolare di una legge regionale sull’invecchiamento attivo allo svolgimento, in collaborazione con Libera, dei campi di formazione e impegno sui beni confiscati alla mafia.

“Lo SPI Cgil è parte attiva del tessuto sociale, politico e culturale di Cerignola, una città che ha uno straordinario patrimonio storico, con eccellenze di prima grandezza per ciò che attiene al comparto agroalimentare”, ha aggiunto Franco Persiano. “Gli anziani possono fare molto, perché non sono soltanto testimonianza e coscienza, ma rappresentano un sostegno fondamentale per le nuove generazioni, nell’affiancare i giovani nella lotta per i diritti, lo sviluppo, migliori servizi, una presa di coscienza delle possibilità di far crescere la propria città e il proprio territorio nel segno del lavoro, della legalità e della solidarietà”. A Cerignola, il congresso sarà presieduto da Vito Susca, segretario regionale SPI Cgil Puglia.

Dopo Cerignola,giovedì 20 settembreil popolo SPI Cgil e le rispettive leghe cittadine si ritroveranno a Sannicandro Garganico, Lucera (20 e 21 settembre), Mattinata (22 settembre), Vieste e Ischitella (24 settembre), Manfredonia (25 e 26 settembre), San Severo (27 e 28 settembre), San Giovanni Rotondo (1 ottobre), Vico del Gargano (2 ottobre), Orsara (4 ottobre) e Ortanova (5 ottobre). Un lungo viaggio che proseguirà con il congresso provinciale di Foggiae che è iniziato il 3 settembre da Rignano Garganico, con le tappe già svolte ad Apricena, Deliceto, San Paolo Civitate, Pietramontecorvino, nel capoluogo dauno e a Monte Sant’Angelo.

 

 

Per noi era chiaro, fin dall’inizio di questa fase, quale fosse la partita in gioco e quali i contendenti. Angelo Riccardi si rivela sempre più dominus di un rabberciato gruppo di “Yesman” e Antonio Prencipe, da attore consumato, esce dalla porta per rientrare dalla finestra. La squallida “telenovela” si dirama su questo canovaccio. Non essendoci più i numeri per sostenere questa amministrazione, l’affabulatore de “Il Bello Viene Ora”, compie un altro numero di desolante (per i cittadini) prestidigitazione, mettendo insieme una “brancaleonica” Giunta, ridistribuendo posti come caramelle ai bambini. Tutto questo accontentando un capriccioso Prencipe che, qualche mese fa, abbandonò la Presidenza del Consiglio Comunale, stracciandosi le vesti con “il mio è senso di responsabilità”, “basta col mercimonio delle poltrone”, “discontinuità con le azioni” (tant’è vero che le persone sono, praticamente, sempre quelle e le azioni…pure…Ça va sans dire).

Ed ecco che, nella bizzarra commedia amministrativa rientrano quasi tutti gli attori che dovrebbero garantire “senso di responsabilità” e “discontinuità col recente passato”. In effetti una novità c’è. Anzi, non è proprio una novità in quanto la sedia di Assessore al Bilancio provoca “dimissionite virale”, come quella di dirigente del relativo settore. Dovrebbe valere il detto “…se la conosci, la eviti…”, invece è sempre “…chi gioca col fuoco, si brucia…”. Pertanto anche il dott. Antonio Rana, professionista della contabilità, dopo qualche mese, decide di metter fine alla sua esperienza assessorile, non lasciando traccia del suo passaggio. La domanda sarebbe “Perché mai ha accettato?”…Mistero di San Domenico. Il suo posto verrà preso dalla dott.ssa Addolorata (per il momento, e prima di vedere le carte, solo di nome) Zammarano, ottima professionista, ma che rivela, anch’essa, un insospettabile masochismo istituzionale. Staremo a vedere.

Tutto il resto…E’ un diesel!!! Ve lo ricordate il ritornello del tormentone di Francesco Salvi del 1988??? “…questa macchina qua, devi metterla là…”. Il rimpasto della “discontinuità”, della “responsabilità”, dei “nuovi stimoli per navigare in acque sicure”…ed altre simili amenità, è bello che servito (non sarebbe il caso di riformulare il vecchio motto riccardiano con “Il Bello Viene (Servito) Ora”???). Non siete contenti, cittadini??? Avete una squadra di “tuttologi”, buona per tutte le stagioni e per tutte le evenienze…E che non sono, horribile dictu, attaccati agli stipendi (sono solo malignità, ecchediamine). Perciò, Prencipe rientra come assessore all’Ambiente, la Starace dall’Ambiente passa ad Attività Produttive (piegandosi ai voleri del Capo, alla faccia dei progetti in essere, più volte sbandierati), la Zammarano, come detto, al Bilancio, Rana si chiama fuori, Frattarolo, La Torre, Ognissanti e Zingariello si incatenano alle poltrone…come tangibile segno di rinnovamento…e di responsabilità (che non guasta mai). Ora manca solo l’ufficialità di Tomaiuolo come Presidente del Consiglio Comunale e il posto di A.U. dell’ASE come premio-fedeltà in quota Gelsomino, poi…TUTT’APPOST!!!

 

Nell’anniversario dei 60 anni della Cronoscalata Monte Erice, la scuderia Nebrosport non ha sfigurato ed è tornata a casa con un trofeo conquistato. Sulle salite trapanesi della gara svoltasi il 15 e 16 settembre 2018, il sodalizio santangiolese è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante.

Grazie alla prestazione di Antonello Foti, unico portacolori Nebrosport sceso in gara, la scuderia può dirsi soddisfatta dell’andamento finale. Il pilota umbertino, è infatti riuscito a piazzarsi sul terzo gradino del podio di classe E1 1600 e 64esimo assoluto con la sua Peugeot 106. Un risultato che fa ben sperare in vista della prossima stagione, considerati i nuovi aggiornamenti apportati alla vettura.

 

Partecipazione e divertimento hanno caratterizzato la terza edizione di “Migliorarsi a Piccoli passi”. Domenica 120 bambini e 48 esperti dell’immagine hanno conquistato anche Manfredonia con colori, giochi, trend e scatti fotografici.

Organizzatori e genitori entusiasti dell’iniziativa che ha animato prima il Porto turistico e poi dodici luoghi della città.  Adesso due Giurie, una tecnica e una popolare sui social, decreteranno il team vincitore.

La soddisfazione di Carlo Ventola, ideatore della manifestazione: «I bambini ci hanno aiutato a trasmettere un’immagine di Manfredonia davvero accogliente, allegra e felice».

MANFREDONIA - «I bambini ci hanno aiutato a trasmettere un’immagine di Manfredonia davvero accogliente, allegra e felice». Così Carlo Ventola, lookmaker ideatore di Migliorarsi a Piccoli passi, ha commentato soddisfatto domenica sera mentre si chiudeva la manifestazione dedicata ai bambini di Capitanata che per la sua terza edizione è stata ospitata nella città sipontina.

Partecipazione e divertimento hanno caratterizzato la terza edizione. Un successo che si è rinnovato tra l’entusiasmo di grandi e piccoli, giunti anche da altri centri della provincia, che nella mattinata hanno animato lo spazio messo a disposizione dal Seashell Restaurant BarCafè, al Porto turistico Marina del Gargano.

Si è partiti con una lezione-gioco sui colori tenuta da Carlo Ventola, con esempi tratti dalla natura e dalla moda, per tornare alla natura e abbinare i colori ai cibi attraverso le spiegazioni della biologa nutrizionista Antonella Riccelli e poi il gioco del “Semaforo alimentare”. Sì, perché la novità introdotta quest’anno riguarda proprio l’educazione alimentare, fondamentale per i bimbi e per chiunque voglia “migliorarsi”. Lo chef Peppe Zullo ha poi mostrato alcune verdure e ortaggi che donano colore e sapore alla tavola, invitando i piccoli ad annusare i profumi e ad assaggiare le prelibatezze che la terra di Capitanata offre. Infine l’intervento del comico e cantautore foggiano Santino Caravella, che ha chiuso in allegria e musica la mattinata.

Nel primo pomeriggio dodici luoghi sono stati trasformati in altrettanti set fotografici, dove in quarantotto, tra parrucchieri, visagisti, costumisti e fotografi, hanno aiutato i bambini ad interpretare un trend specifico. Tutti gli stili sono stati riprodotti attraverso abiti, acconciature e make-up specifici, con ogni professionista che ha interpretato il tema assegnato in maniera del tutto personale, avvalendosi della propria professionalità e del supporto dell’attività presso cui lavora. Così  Manfredonia è stata invasa da squadre di punk, sportivi, rock, borghesi, chic, eleganti, romantici, retrò, casual, denim, bon ton e funny. In serata tutti i protagonisti e si sono ritrovati all’Anfiteatro di Piazzetta Mercato per una mini sfilata e la consegna degli attestati di partecipazione. Ad attenderli c’erano i genitori, gli organizzatori e Francesca Catapano, che ha presentato l’evento.

Per la riuscita positiva dell’iniziativa, che gode del patrocinio del Comune di Manfredonia, sono state pertanto fondamentali le collaborazioni con l’associazione Federmoda di Foggia, rappresentata da Marina Corvino, con l’Agenzia del Turismo e la Pro Loco di Manfredonia, nonché la presenza dei volontari che hanno presidiato i luoghi.

Ora una Giuria tecnica, composta dal giornalista Matteo Palumbo, dalla professoressa Filomena Totaro, dall’esperto di moda Fabio Di Bari e da due esperti di fotografia: Pasquale Amoruso e Rossella Morelli, e una Giuria popolare su Facebook decreteranno il team vincitore del concorso fotografico abbinato alla manifestazione. Saranno premiati gli scatti migliori, cioè quelli in cui non solo è rispettato il trend, ma è contestualizzato nella location assegnata che al tempo stesso deve anche essere stata adeguatamente valorizzata. Tutte le immagini, che saranno pubblicate anche in book, potranno essere votate con i “like” tra quindici giorni sulla pagina social della manifestazione: www.facebook.com/migliorarsi. In palio ci sono mille euro per il team di professionisti e, su iniziativa dell’europarlamentare Barbara Matera, c’è anche un viaggio per 5 persone a Bruxelles con soggiorno gratuito e visita al Parlamento europeo per il bambino o la bambina la cui foto risulterà la più votata. I vincitori saranno resi noti nel corso della cerimonia di premiazione che si svolgerà il 2 dicembre a Manfredonia.

 

Poggia Imperiale – “Esprimiamo la nostra solidarietà al sindaco Alfonso D’Aloiso e alla sua famiglia per il vile e ripugnante atto criminale perpetrato nella notte alla sua persona. Chi tocca le istituzioni tocca tutti gli italiani”. Così Giuseppe Saccone, portavoce locale di Fratelli d’Italia, commenta l’attacco incendiario subito la scorsa notte dal primo cittadino di Poggio Imperiale.

Da quanto si è appreso, infatti, qualcuno, introducendosi nel cortile della villetta abitata da D’Aloiso e la sua famiglia, che in quel momento non si trovavano in casa, ne ha imbrattato i muri e le ha dato fuoco lanciando bottiglie molotov. “Si tratta dell’ennesima intimidazione rivolta al sindaco – continua Saccone – e, a giudicare dalla sua gravità, ho ragione di temere che sia in atto un disegno che vada ben oltre la contesa politica e amministrativa cittadina, interessando trasversalmente tutte le forze sociali e politiche del paese, che unitamente hanno il dovere di fronteggiarlo. Non è accettabile pensare che un sindaco, come ogni altro ufficiale dello Stato, debba temere di svolgere la sua funzione amministrativa”.

Infine l’augurio di buon lavoro agli organi inquirenti, “affinché i responsabili siano presto assicurati alla Giustizia, una Giustizia «giusta», con la speranza di vedere presto rinforzati i rinsecchiti organici della locale stazione Carabinieri, che, assieme alla Polizia Locale, rappresentano l’unico presidio di legalità in questo territorio, dove lo Stato latita, il malaffare spadroneggia e i cittadini subiscono”.

 

Pagina 1 di 48
Settembre 18, 2018

Tante persone in piazza nei tre giorni della Festa…

in Politica by Super User
Azzarone/Emanuele: "Il PD è un corpo vivo. Iniezione di fiducia per il futuro" "La Festa de l'Unità ha dimostrato che la comunità…
Settembre 18, 2018

Puglia, nasce il Coordinamento delle Associazioni…

in Notizie Gargano by Super User
Vista la catastrofica situazione del randagismo in Puglia si sono riuniti a Bari i referenti di associazioni animaliste e…
Settembre 18, 2018

Domenica 23 settembre l’iniziativa “Cambia e vai –…

in Eventi by Super User
L’Amministrazione Comunale di San Severo, insieme all’Associazione onlus “La Città dei Colori” e le Ferrovie del Gargano, in…
Settembre 18, 2018

Consegna alla città di Rodi Garganico del trabucco

in Notizie Gargano by Super User
Il trabucco di Rodi Garganico torreggia di nuovo sullo specchio d'acqua dove la rete veniva calata fino all'incendio che lo…
Settembre 18, 2018

Galleria ‘Monte Saraceno’, Gatta: “Chiusa da oggi,…

in Politica by Super User
Nota del vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta (FI). “Siamo riusciti a strappare all’Anas, quest’estate,…
Settembre 18, 2018

Congresso Spi, a Cerignola per rilanciare su lavoro e…

in Notizie Gargano by Super User
Mercoledì 19 settembre, congresso di una delle leghe pensionati più importanti del Sud L’impegno su pensioni e occupazione, i…
Settembre 18, 2018

M5S Manfredonia: partita a scacchi fra Riccardi e…

in Politica by Super User
Per noi era chiaro, fin dall’inizio di questa fase, quale fosse la partita in gioco e quali i contendenti. Angelo Riccardi si…
Set 18, 2018

Nebrosport, superato il test alla cronoscalata Monte Erice

in Sport news by Super User
Nell’anniversario dei 60 anni della Cronoscalata Monte Erice, la scuderia Nebrosport non…
Set 18, 2018

Migliorarsi a Piccoli passi ha conquistato Manfredonia

in Notizie Gargano by Super User
Partecipazione e divertimento hanno caratterizzato la terza edizione di “Migliorarsi a…
Set 18, 2018

Saccone (FdI): “Solidarietà al sindaco di Poggio Imperiale D’Aloiso. Chi tocca…

in Eventi by Super User
Poggia Imperiale – “Esprimiamo la nostra solidarietà al sindaco Alfonso D’Aloiso e alla…
Set 18, 2018

Puliamo il mondo a Monte Sant'Angelo il 21 settembre

in Notizie Gargano by Super User
Legambiente FestambienteSud organizza a Monte Sant'Angelo una giornata di volontariato…
Set 17, 2018

In preparazione alla Festa del 29 settembre

in Eventi by Super User
Mercoledì 19 settembre ha inizio la novena di preparazione alla solenne Festa di San…

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.