Super User

Super User

Il MAT-Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo comunica una nuova e originale proposta didattica 2018/2019 dedicata ai giovani studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado della città di San Severo e dei dintorni. La nuova proposta didattica ha come motivo conduttore il SOGNO.
“Il mistero del sogno – dichiarano il Sindaco avv. Francesco Miglio e l’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino - ha da sempre affascinato l’uomo non solo in ambito scientifico ma anche nel campo della letteratura, arte, musica, teatro, cinema. La centralità di questo tema caratterizza da sempre le società umane, sin dalle più antiche che lo avvertivano come qualcosa di oscuro, misterioso, oggetto di premonizioni e di rivelazioni ed è oggi interpretato come elemento rivelatore dell’interiorità umana. Come ogni anno, nell’offerta didattica museale, i Docenti potranno scegliere tra varie proposte laboratoriali in cui si tratteranno le connessioni tra arte e sogno, archeologia e sogno, fiabe e sogno, musica e sogno, fumetti e sogno. Tali elementi, seppur partendo da lontano, consentiranno di approfondire la conoscenza degli spazi museali: la collezione archeologica del MAT; la Pinacoteca dedicata al pittore sanseverese Luigi Schingo; l’Archivio-Centro di Documentazione Andrea Pazienza “Splash!””.
Nell’ambito del progetto “STORIE DA SOGNO” verranno realizzate le seguenti attività didattiche laboratoriali:
•    ARTE
MONDI SOGNATI…È TUTTO UN COLLAGE!
Attraverso la tecnica del collage gli alunni inventeranno personaggi d’altri tempi, favolosi scenari e tutto ciò che la tua creatività ti permetterà di realizzare. Armati di colla, forbici, carta e tanta pazienza potranno realizzare un universo immaginario, in cui inserire personaggi dalle mille avventure. Il laboratorio verrà diviso in due sezioni: una teorica in cui verrà delineata la tecnica da utilizzarsi e una pratica, in cui verrà realizzato un vero e proprio collage. Contenuti modulabili in base alle esigenze delle singole classi.
•    PITTURA
      UN SOGNO A COLORI
Il laboratorio propone la classica tecnica di pittura ad acquerello su carta. L’acquerello è una tecnica liberatoria che dona gioia ed infonde coraggio è un momento in cui l’allievo può esprimere la propria interiorità spontaneamente, immerso nel mondo del colore con la sua potenzialità e creatività. Durante i laboratori verranno presentati gli strumenti del mestiere, le tipologie di pennelli e i tipi di carta più adatti alle varie esigenze. Si produrranno delle vere opere d’arte partendo dalle polveri di pigmento fino alle tradizionali pasticchiere di colori in distribuzione. Durante il corso verranno introdotte nozioni sui metodi sperimentali e incoraggiata la creatività e la sperimentazione di tecniche miste e soluzioni inesplorate. L’operatore didattico provvederà a seguire individualmente e accompagnare ogni partecipante nella scoperta della tecnica più adatta alla valorizzazione delle varie attitudini grafiche e pittoriche. Imparare ad osservare, divertendosi insieme e cercando di recuperare un contatto materiale con la natura e lo sguardo dal vero (non attraverso lo schermo bidimensionale di uno smartphone)…questo è il nuovo obiettivo;
•    ARCHEOLOGIA
      L’ALDILA’ DEI SOGNI
Il sogno dell’aldilà ha sempre affascinato l’uomo durante tutto il corso della sua esistenza. Il laboratorio mira a far conoscere i riti, le usanze e i ricchi corredi funerari del popolo daunio presenti all’interno della collezione archeologica del MAT. In una seconda fase di natura pratica si potranno realizzare oggetti che andranno a comporre un originale corredo in stile daunio;
•    MUSICA
    SEGNI E COLORI
Principale obiettivo del laboratorio musicale è promuovere la partecipazione attiva dell’alunno all’esperienza della musica dei segni e dei colori nel suo duplice aspetto di espressione-comunicazione e ricezione (momento dell’ascolto). Il laboratorio prevede una parte teorica dove gli alunni verranno avvicinati al concetto di musica e una pratica riservata all’ascolto di vari generi musicali al fine di stimolare la loro fantasia e immaginazione.  Gli alunni, attraverso segni e colori, realizzeranno un disegno ispirato alla musica ascoltata;
•    LETTERATURA DI VIAGGIO
            MARCO POLO…SOGNO D’ORIENTE
Marco Polo, viaggiatore instancabile e conoscitore appassionato dell’Oriente. Questo sarà un viaggio fino al lontano CATAI, alla scoperta di civiltà sconosciute dai tesori favolosi e di luoghi lontani.  I suoi poteri furono una mappa, un diario e una gran voglia di conoscere il mondo. Ripercorrendo la Via della Seta i partecipanti troveranno tracce del viaggio avventuroso di Marco Polo e saranno coinvolti in un’esperienza entusiasmante attraverso una lettura animata. Durante l’esperienza laboratoriale raccoglieranno dei “souvenir” che verranno poi utilizzati nella fase finale per costruire un diario di viaggio;
•    FUMETTO
-    SEGNI E SOGNI DI ANDREA PAZIENZA
Nella parte iniziale del laboratorio saranno illustrate brevemente le varie fasi di lavorazione per la realizzazione di un fumetto e le relative figure professionali. Di seguito sarà ripercorsa la carriera del geniale Andrea Pazienza attraverso i suoi più importanti personaggi a fumetti. Nella parte pratica finale gli utenti si cimenteranno nella creazione di un originale personaggio o in una breve storia a fumetti. Contenuti modulabili in base alle esigenze delle singole classi. Età: 8-18;
-    TOPOLINO E IL MAGICO MONDO DISNEY
Nella parte iniziale del laboratorio saranno illustrate brevemente le varie fasi di lavorazione per la realizzazione di una storia Disney a fumetti e le relative figure professionali. Di seguito si passeranno in rassegna diversi personaggi del mondo Disney dei fumetti e dei cartoon. Nella parte pratica finale i bambini si cimenteranno nella realizzazione del volto di Topolino. Contenuti modulabili in base alle esigenze delle singole classi. Età: 5-8;
•    INCLUSIONE
    SE PUOI SOGNARLO…PUOI FARLO!
L’attività mira a far conoscere le vite straordinarie di giovani sognatori che, nonostante le difficoltà, hanno avuto il coraggio di credere nella bellezza del loro sogno realizzando qualcosa di importante. Tutti noi abbiamo un sogno da avverare, a volte più grande di noi stessi. Schermitrice, artista, motocrossista…poco importa. L’importante è crederci veramente. E come questi giovani sognatori gli alunni saranno chiamati a riflettere su ciò che per loro conta maggiormente, sui loro sogni più grandi che diventeranno parte dell’ “Albero della Vita”. I contenuti e l’attività pratica saranno diversificati in base all’età degli alunni.
La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria per tutti gli studenti delle scuole della città di San Severo, della provincia di Foggia ed oltre. Sarà, inoltre, possibile prenotare un servizio di accompagnamento, a partire dal 15 Gennaio 2019, anch’esso gratuito da parte di un operatore del Museo che scorterà gli utenti nel tragitto da scuola al MAT e nel ritorno all’Istituto scolastico al termine dell’appuntamento didattico. UTENTI: alunni della scuola primaria e secondaria di I grado della città di San Severo, della provincia di Foggia ed oltre. MODALITÀ: ogni classe potrà accedere ad un solo laboratorio a scelta dell’insegnante tra i temi di Archeologia, Arte, Pittura, Fumetto, Musica, Letteratura ed Inclusione. Ogni appuntamento si avvarrà di una parte teorica e di una fase pratica intesa a sviluppare abilità manuali in linea con i temi trattati. Sarà possibile prenotare l’attività didattica desiderata contattando l’ufficio segreteria del MAT al seguente numero 0882.339611 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00.
 

Un territorio coeso a tutela delle proprie eccellenze. La Fiera nazionale del Carciofo mediterraneo e del prodotto ortofrutticolo di San Ferdinando di Puglia, giunta alla 58esima edizione, indica attraverso le parole del sindaco Salvatore Puttilli la strada maestra per la valorizzazione dei prodotti locali e delle vivaci realtà imprenditoriali che meritano una vetrina importante come l'ormai storica manifestazione sanferdinandese.

Taglio del nastro con rinnovato entusiasmo, dunque, nella serata del 15 novembre in piazza della Costituzione, dove il primo cittadino ha accolto i numerosi rappresentanti istituzionali della provincia di Barletta Andria Trani e della Regione Puglia. Fra i presenti, sindaci e consiglieri dei comuni di Barletta, Bisceglie, Trinitapoli, Margherita di Savoia, il vicesindaco di Minervino Murge, il presidente della Provincia BAT nonché sindaco di Andria Nicola Giorgino, i consiglieri regionali Ventola, Caracciolo, Mennea, il vicepresidente del Consiglio regionale Giacomo Diego Gatta e l’europarlamentare Raffaele Fitto. Un appuntamento simbolo per San Ferdinando di Puglia, irrinunciabile "nonostante le difficoltà del sistema fieristico in generale - dichiara il sindaco Puttilli - Non è facile pensare a una festa, soprattutto dopo un'annata drammatica per l'agricoltura a causa di eventi climatici avversi, ma occorre lavorare perché l'evento prosegua nel tempo a tutela della nostra immagine, della territorialità, delle nostre eccellenze". Fondamentale per il primo cittadino la sinergia fra le comunità locali per la promozione dei prodotti tipici: "Se tutti insieme valorizzassimo le nostre migliori peculiarità, mutuando da altre realtà nazionali la capacità di  aggregarci, lanceremmo ponti per quello che è il nostro settore trainante. Sarebbe un'operazione molto importante anche per garantire un futuro lavorativo a tanti nostri giovani".

Tra i numerosi stand allestiti per esaltare la qualità del prodotto principe di questo territorio, il carciofo mediterraneo, fresco e lavorato dalle rinomate aziende di trasformazione e commercializzazione locali, ha preso dunque il via la manifestazione che si concluderà domenica 18 novembre. Un programma ricco, con un taglio specialistico sul tema ma attento anche all'aspetto ludico dell'evento, per coinvolgere un pubblico ampio, dagli addetti al settore ai curiosi, alle famiglie, alle scuole.

Primo momento di spettacolo ieri sera, a conclusione della cerimonia inaugurale, con la sfilata di abiti realizzati dalle studentesse dell'IISS "M. Dell'Aquila". Nella mattinata di oggi, 16 novembre, si sono susseguiti incontri-dibattito pubblici sul ruolo dell'innovazione in agricoltura, sull'importanza della ricerca e dell'applicazione di metodologie sempre più innovative per migliorare la competitività dei prodotti nel mercato globale. In giornata anche il primo evento dedicato ai più piccoli, la visita guidata delle scolaresche al laboratorio esperienziale "Il chicco di grano" presso la Masseria didattica Parente di Trinitapoli, occasione privilegiata per avvicinare i bambini al gustoso mondo dei prodotti sani e genuini, nell'ottica di una educazione alla corretta alimentazione necessaria fin dalla tenera età. Dalle ore 20 di oggi al via il percorso enogastronomico con le degustazioni e conclusione in musica con l'artista napoletano Rino Pugliese.

Sabato 17 novembre mattinata ancora dedicata alle scuole, con animazione in piazza, laboratorio esperienziale e visita guidata all'area fieristica per illustrare agli studenti la vivace realtà economico-produttiva del territorio in cui vivono. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 18, spazio alla convegnistica con un dibattito sulle proprietà organolettiche del carciofo mediterraneo presso la Sala rossa SAM del Centro culturale Polivalente. La serata in piazza si animerà poi dalle 20 con la presentazione della locale squadra di calcio ASD Virtus San Ferdinando; a seguire il percorso enogastronomico e lo spettacolo musicale con la tribute band dei mitici Pooh.

Domenica 18 novembre gran finale con la 49esima edizione del Premio Carciofo d'Oro, assegnato ogni anno a personalità e aziende che si sono distinte per il loro impegno professionale. Rispettata anche per il 2018 la tradizione che vuole top secret vincitori e motivazioni del premio, che saranno svelati a partire dalle ore 19. Ultima chance poi per degustare gli straordinari carciofi e le altre prelibatezze culinarie della nostra terra, prima di festeggiare in musica con l'atteso concerto di Irene Fornaciari, splendida voce figlia d'arte ma con una sua spiccata personalità.

Tre giornate da non perdere, per gli operatori del settore interessati ad approfondire le proprie conoscenze sul prodotto e sul mercato, per le comunità scolastiche attente a veicolare contenuti pedagogico-culturali attraverso l’esperienza diretta e non solo teorica e per chiunque voglia trascorrere qualche serata di relax curiosando alla ricerca di sapori tradizionali capaci di reinventarsi per incuriosire sempre più. Appuntamento in piazza della Costituzione a San Ferdinando di Puglia (BT), con una Fiera che dopo 58 anni, come tutti i grandi classici, “non ha finito di dire quel che ha da dire” (I. Calvino).

 

Sabato, 17 Novembre 2018 15:21

Seminario Giovani e Sicurezza Stradale

I drammatici dati statistici relativi agli incidenti stradali sono ormai ben noti, e sensibilizzare coloro che si avvicinano, per la prima volta, al mondo della guida, con l’obiettivo di evitare le “tragedie della strada”, è diventata una missione di carattere sociale e morale.

Per sviluppare tale attività i Lions hanno deciso di svolgere un ruolo attivo ed operativo, con un progetto di servizio, a carattere nazionale, che si concretizza soprattutto con seminari da svolgere nelle scuole, e che prevede il sostegno ed un’azione coordinata di qualificati soci Lions, con gli istruttori del Ministero dei Trasporti, a seguito di un protocollo d’intesa con l’Ufficio scolastico regionale.

Anche quest’anno, il LIONS Club MANFREDONIA Host, ha svolto questa attività presso il Polo Tecnologico “Rotundi-Fermi” (Industriale, Nautico, Geometri), con dei seminari che hanno interessato tutte le classi del terzo anno, per tutta la mattinata di Sabato 10 novembre 2018.

L’attività ha visto coinvolti per i Lions l’Ing. Salvatore GUGLIELMI, Presidente Circoscrizione Puglia Settentrionale, e l’Ing. Antonio Cutruzzolà, Presidente Comitato Distrettuale “Sicurezza Stradale”, mentre per il Ministero dei trasporti – Direzione Territoriale Sud (Motorizzazione Civile Bari) il Dr. Luigi Colangiuli ed il Dr. Vito Maldarizzi.

L’ambito scolastico rappresenta, il luogo ideale dove dialogare con tutti i giovani,

cercando di creare e rafforzare un’adeguata cultura sulla sicurezza stradale, ed il Dirigente Scolastico, Ing. Michele Gramazio con il  Vicario Ing. Biagio Granatieri, hanno apprezzato molto l’iniziativa, come pure i docenti e gli studenti, ed auspicato che questa attività continui ad essere un regolare appuntamento annuale.

 

Foggia - Entro il prossimo 26 novembre, dovranno essere sottoposte a controllo funzionale diverse tipologie di irroratrici. A ricordare l’importante scadenza è la CIA Agricoltori Italiani di Capitanata. Nello specifico, dovranno essere sottoposte a controllo funzionale le seguenti tipologie di irroratrici: irroratrici abbinate a macchine operatrici, quali seminatrici e sarchiatrici, che distribuiscono prodotti fitosanitari in forma localizzata o altre irroratrici, con banda trattata inferiore o uguale a tre metri; irroratrici schermate per il trattamento localizzato del sotto-fila delle colture arboree. Per queste tipologie d’irroratrici, i controlli funzionali successivi dovranno essere effettuati a intervalli non superiori a sei anni.

Se le stesse attrezzature sono in uso a contoterzisti, i controlli funzionali successivi dovranno essere effettuati a intervalli non superiori a quattro anni. Il controllo funzionale può essere effettuato presso uno dei Centri prova autorizzati dalla Regione Puglia.

MACCHINE AGRICOLE E REVISIONI. In relazione alle scadenze di fine anno e alle richieste di aggiornamento in materia, si riporta di seguito, il punto della situazione sulla revisione delle macchine agricole che, comunque, rimane immutato rispetto allo scorso anno. Ad oggi, nonostante non ci siano state ulteriori proroghe dell’entrata in vigore, si è nell’impossibilità di avviare la revisione perché non è stato emanato il  decreto che doveva definire le modalità di effettuazione delle revisioni (punti da controllare, soggetti abilitati, ecc.). Occorre peraltro sottolineare che, pur in assenza di regole su come effettuare la revisione, risulta già superata (31.12.17) la scadenza per i trattori immatricolati entro il 31/12/1973 e si sta avvicinando (31.12.18) quella per i trattori immatricolati dal 1/01/1974 al 31/12/1990. Situazione venutasi a creare che preoccupa notevolmente gli operatori agricoli, con riferimento ai controlli su strada proprio in ragione delle predette superate scadenze per la verifica dell’avvenuta revisione delle macchine agricole e del patentino. Ciò in ragione del fatto che, alla mancata revisione delle macchine agricole, sono associate specifiche sanzioni, le quali a parere di alcuni organi di controllo sembrerebbero essere già in vigore in base al comma 1 dell’articolo 111 del “nuovo codice della strada” che dispone la revisione, a far data dal 30 giugno 2016, ancorché priva del quadro normativo di riferimento. Per tale motivo è indispensabile che sia fatta chiarezza sul futuro della revisione. “Come CIA”, dichiara Nicola Cantatore, direttore provinciale di CIA Capitanata, “abbiamo portato nuovamente all’attenzione delle istituzioni questo problema, ribadendo la necessità di prevedere una nuova proroga, o quantomeno un atto amministrativo che chiarisca che l’obbligo di revisione non è applicabile fino a che il quadro delle regole non venga completato”. Dall’emanando decreto, che dovrebbe completare il quadro regolatorio, dipende infatti, l’impatto del provvedimento sul settore agricolo, tenendo conto che occorre ancora stabilire la tipologia di verifiche da effettuare in sede di revisione e, soprattutto, l’impostazione organizzativa dei centri di revisione, nonché l’attivazione immediata della procedura semplificata per l’aggiornamento dei libretti di circolazione. L’obbligo di revisione delle macchine agricole (in particolare dei trattori agricoli), come è noto, è stato introdotto dal 19 dicembre 2012, per effetto della modifica apportata all’articolo 111 del Codice della Strada dal Legge 17/12/2012, n. 221. Ferma restando la condivisione della necessità di aumentare i livelli di sicurezza in azienda, di contribuire al fine sociale di diminuire le cosiddette “morti verdi” su un agente materiale quale il trattore, che è il responsabile del maggior numero di infortuni nei luoghi di lavoro in agricoltura, nonché di ammodernare il parco macchine ormai obsoleto, “la scelta di rendere obbligatoria la revisione delle macchine agricole, ci ha lasciato subito molto perplessi per la complessità e l’onerosità dell’applicazione dell’adempimento”, ha aggiunto Michele Ferrandino, presidente provinciale di CIA Capitanata.Tali perplessità sono dovute principalmente a: il numero di veicoli che in poco tempo dovrà essere sottoposto a revisione (più di 2 due milioni); le specificità di tali tipologie di macchine (caratteristiche costruttive completamente diverse dagli altri veicoli); le difficoltà economiche legate al rinnovo del parco macchine; la mancanza di incentivi specifici per la rottamazione, limite del “de minimis” a 15.000 euro; le difficoltà che si potrebbero riscontrare nel raggiungere le officine autorizzate, spesso ubicate nei centri urbani più grandi. Le proroghe stabilite dal Parlamento negli ultimi anni sono la conseguenza di queste difficoltà oggettive. Da ultimo, inoltre, il “Milleproroghe 2016” è intervenuto con un ulteriore differimento del termine di entrata in vigore della revisione dal 31 dicembre 2015 al 30 giugno 2016, fermo restando che l’effettivo calendario per effettuare la revisione, almeno per quanto riguarda i trattori agricoli, è stabilito dal D.M. 20 maggio 2015.

Trattori agricoli immatricolati

Termine di scadenza entro cui effettuare la revisione

entro il 31/12/ 1973

il 31/12/2017

dal 1/01/1974 al 31/12/1990

il 31/12/2018

dal 1/12/1991 al 31/12/2010

il 31/12/2020

dal 1/01/2011 al 31/01/2015

il 31/12/2021

dopo il 1/01/2016

al 5° anno entro la fine del mese di prima immatricolazione

Si è consolidata questa settimana la partnership tra Meridiana Orientale s.r.l. gestore del Porto Turistico di Rodi Garganico e l’Agenzia Marittima di charter di lusso di SUPER YACHT LUISE Associated Puglia srl.

L’accordo era nell’aria fin dal mese di agosto quando Teo Titi, Amministratore Delegato di Luise Puglia si è incontrato con Marino Masiero CEO di Meridiana Orientale, nell’ufficio del Presidente della Camera di Commercio di Brindisi e di Assonautica Italiana, Alfredo Malcarne. 4 mesi di intensi contatti e di confronti tra esperti del settore hanno portato lunedì scorso a Rodi Garganico il team di Teo Titi al completo.
Le due delegazioni hanno steso la road map che porterà in Gargano la clientela con la massima capacità di spesa al mondo ed il jet set internazionale.

Il plafond di arrivi del 2019 prevede un minimo di 15 Super Yacht dai 40 agli 80 metri di lunghezza e un aumento costante negli anni.

La proposta “Gargano e Daunia” nel mercato mondiale dei super yacht, completa l’offerta Puglia con la quale Titi, ormai da un ventennio, garantisce una presenza importante di queste barche sul territorio.
Oltre ad un ormeggio sicuro nel porto di Rodi che è stato molto apprezzato, si proporranno servizi di eccellenza: esperienze turistiche uniche gestite e create dal tour operator Yachtin’Puglia di proprietà dello stesso gruppo, crociere dello yacht intorno al Gargano, prodotti enogastronomici di alta qualità, eventi, folklore, storia e luoghi ameni, il tutto rigorosamente “made in Gargano e Daunia“ che il gruppo Luise ha già iniziato a promuovere sul mercato mondiale.

Le aspettative sono ambiziose ma i primi passi più che concreti: la Puglia potrà diventare una delle mete turistiche preferite dagli armatori di quei panfili che fino ad oggi per lo più sostano solo per transito (circa 250 toccate nel 2018) e diretti principalmente verso mete come Venezia, Croazia, Montenegro.
L’obiettivo è di alimentare un giro d’affari legato al prodotto turistico Puglia e ad un indotto che rappresenterà cifre significative, tali da avviare una nuova filiera, di grande impatto sociale, economico e mediatico. Una sorta di miccia in grado di accendere prospettiva di lavoro, tanto inusuali quanto straordinarie per l’intera area. Meridiana Orientale in piena sinergia con il Comune di Rodi - proprietario del porto, garantirà fondali adeguati, personale in lingua, transfer con elicotteri ed auto di lusso, oltre a molte attività di intrattenimento e svago.

Teo Titi che rappresenta una pietra centenaria dell’assistenza internazionale marittima italiana – la sua agenzia nasce nel 1848 – ha dichiarato il massimo interesse a lanciare il Gargano nel panorama della nautica esclusiva mondiale: “ Questa terra ha TUTTE LE CARTE IN REGOLA per giocare una grande partita. Ci aspettiamo uno sforzo dei privati e degli enti pubblici che in qualsiasi modo verranno coinvolti nella nuova sfida e nello spettacolo che sta per andare in scena in questo angolo di paradiso, per il successo dell'iniziativa”, questa la dichiarazione congiunta dei due team leader.


Pubblicata la graduatoria dei Comuni beneficiati da 37 milioni di euro di finanziamento per la videorveglianza. Cerignola non ha presentato alcun progetto.

Nel circondario, contributo accordato a diversi centri del Gargano, a Stornara, a Trinitapoli. San Severo è esclusa, ma l'amministrazione cerignolana non ha neppure risposto al “Patto per l'attuazione della sicurezza urbana”, con cui il Ministero dell'Interno distribuirà fondi ad hoc a 428 Comuni.

Il nostro Comune, che ha un regolamento per la videsorveglianza dal 2012, che ha una centrale operativa capace di comminare a iosa multe dichiarate illegittime, che ha vigili urbani che in giro si vedono solo davanti allo stadio se gioca l'Audace, si permette il lusso di snobbare un finanziamento simile per potenziare la sicurezza urbana.

Evidentemente ai piani alti del Palazzo non ritengono che la sicurezza e la legalità siano in cima alle priorità di questa città. Così l'ex tribunale da potenziale Commissariato di I livello diventa ludoteca per parenti, i vigili sono rintanati a confezionare sanzioni notificate al men peggio da chi capita ma a costi sbalorditivi ed unici, in bilancio sono contati introiti dalle sanzioni che chissà quando e se verranno incassati.

Ah, c'è pure chi, magistrato, denuncia “degenerazioni” mafiose in città. Tutti zitti e tutto va bene. Il sindaco pensa ai palloni: non solo quello da calcio, ma anche quello da basket.

 

SAN SEVERO – «Francesco Miglio è riuscito a perdere un finanziamento di ben 430mila euro per la videosorveglianza. La ragione? Scarso cofinanziamento: la sicurezza evidentemente non è una priorità per questo Sindaco». Il capogruppo consiliare di Fratelli d'Italia, Francesco Stefanetti, punta il dito contro l'amministrazione sanseverese, giunta al 510° posto della graduatoria con cui il Ministero dell'Interno darà 37 milioni di euro ai primi 428 Comuni, nell'ambito del “Patto per l'attuazione della sicurezza urbana”.

Eppure i presupposti perché San Severo si accaparrasse la somma richiesta c'erano tutti: «L'incidenza criminale – sottolinea Stefanetti – è stata riconosciuta dal Viminale come “elevatissima”, e gli indici di delittuosità comunale e provinciale attestano, purtroppo, il massimo punteggio. Non era facile perdere i soldi del Ministero ma Miglio è riuscito anche in questo per soli 0,9 punti».

A determinare infatti l'esclusione dal finanziamento, l'esigua quota di co-partecipazione garantita dal Comune di San Severo, al momento della presentazione della richiesta: «Soltanto l'11,63% (50mila euro). E per questo motivo il progetto del Comune è scivolato in posizione non utile», spiega il capogruppo meloniano. «Una programmazione adeguata – conclude Stefanetti – avrebbe portato ad un maggiore investimento in un settore prioritario come la sicurezza urbana e oggi saremmo tra i 428 Comuni beneficiati dall'intervento ministeriale. Ma evidentemente per Miglio la sicurezza e la sorveglianza non sono priorità se non c’è un palcoscenico dove ostentarli. È uno schiaffo a questa città: fortunatamente mancano solo pochi mesi all'alba».

 

Nel mese di novembre 2016 (ben due anni fa), il Comune di Monte Sant’Angelo approvò il progetto di installazione di un impianto di videosorveglianza per controllare gli accessi nella Zona a Traffico Limitato (ZTL), stanziando ben 40.000,00 (quarantamila) euro. Successivamente, a fine mese novembre 2016, venne individuata la ditta che avrebbe potuto installare e attivare le telecamere per la ZTL, tanto che alla stessa venne affidato l’incarico di provvedere. Nel febbraio 2017, il Comune, con proprio atto (Determina n. 190 del 27/02/2017), attestava che, dopo l’installazione delle telecamere, la ditta aveva persino provveduto al collaudo: ciò significa che l’impianto è pronto.

Intanto, subito dopo le elezioni (giugno 2017), l’Amministrazione del PD, volendosi mettere la spilletta di tale provvedimento (come se la gente fosse smemorata e non ricordasse che tutto non è stato fatto da loro!), andava dicendo in giro, in ogni occasione, in ogni luogo, che di lì a breve l’impianto sarebbe stato attivato; ebbene, da febbraio 2017 è trascorso un anno e nove mesi, mentre dall’elezione dell’Amministrazione PD sono trascorsi ben 523 (!!!) giorni, ma l’impianto è ancora spento.

Come mai l’Amministrazione PD non provvede a dare seguito a quanto definito dal Comune nell’anno 2016?

Come mai l’Amministrazione PD non mette in funzione le telecamere per la ZTL? Se l’impianto è stato collaudato, perché non viene fatto entrare in funzione? O dobbiamo credere alle voci secondo le quali, all’interno dell’Amministrazione comunale, ci sono idee diverse sulla ZTL e sull’attivazione dell’impianto?

L’Amministrazione PD sa che, per l’acquisto, l’installazione e il collaudo dell’impianto, il Comune (i cittadini con le loro tasse) ha speso ben 36.221,80 € (Determina n. 190 del 27/02/2017)? Chi pagherà per uno sperpero di soldi così importante?

Eppure, i residenti delle zone interessate dalla ZTL e i commercianti continuano a rispettare i divieti e le restrizioni imposte dall’Amministrazione PD, cosa che non fanno alcuni cittadini incivili che, a qualsiasi ora, contravvenendo alle disposizioni, attraversano la ZTL costituendo fastidio e pericolo per quanti vi transitano a piedi.

Ancora una volta l’Amministrazione PD dimostra inefficienze, inconcludenza, superficialità; l’unica spilletta che possono mettersi dalle parti del PD è quella del nulla, visto che fino ad ora, oltre che a non aver prodotto nulla, non sono stati neppure capaci di portare a termine i lavori iniziati da altri.

FORZA ITALIA fa appello alla città, a quei cittadini che hanno deciso di non mollare e di rimanere nel loro paese natale: bisogna pretendere impegno e serietà nell’amministrare la città.

FORZA ITALIA non si stancherà mai di rinnovare l’appello a quanti, nella Maggioranza, avendo a cuore le sorti della città, siamo certi sono stanchi di tanta negligenza e del populismo del PD. (fonte: Forza Italia, Monte Sant'Angelo)

 

Venerdì, 16 Novembre 2018 21:42

Alienazione immobile in corso Manfredi

Alienazione immobile in corso Manfredi Gli interessati dovranno far pervenire un plico sigillato, all’Ufficio Protocollo, entro le ore 12,00 del 12 dicembre prossimo. Il Comune di Manfredonia ha indetto un bando per l’alienazione di un immobile di proprietà, da mettere all’asta il 12 dicembre prossimo. Si tratta di un appartamento dichiarato ‘di interesse storico’ sito al primo piano in corso Manfredi 16, a Manfredonia, consistente di 4,5 vani catastali e superficie, escluse le aree scoperte, di 111 metri quadri per un valore stimato di 280.000 euro. Il 6 novembre 2018, il Segretariato regionale per la Puglia del Ministero per i Beni e le Attività culturali ha rilasciato l’autorizzazione per l’alienazione dell'immobile in questione con le seguenti prescrizioni: “Tenuto conto delle condizioni dell’edificio, dovrà essere perseguito l’obiettivo della conservazione e della tutela delle strutture esistenti sia nel rispetto delle caratteristiche formali e materiali della tradizione costruttiva degli interni e degli esterni, sia in riferimento agli elementi costitutivi e strutturali, oltre che delle opere di dettaglio e di finitura”, rammentando altresì gli obblighi e gli adempimenti disposti dal Codice dei Beni Culturali, “in particolare per quanto attiene alla prescritta acquisizione preventiva dell’autorizzazione ex art. 21 per l’esecuzione di lavori di qualunque genere riguardanti l’edificio”. L’immobile, parte dell’edificio già Monastero di San Pietro dei Celestini (denominato oggi ‘Palazzo Celestini’ ed edificato nella seconda metà del Settecento) è dotato di accesso semi indipendente, visto che dallo stesso ingresso si accede a due sole unità immobiliari, poste entrambe al primo piano. “L’appartamento – si legge nella perizia svolta dal geometra comunale Francesco Borgia - è formato da tre grandi vani intercomunicanti, la cui zona di affaccio verso l’esterno (corso Manfredi) è dotata di copertura a vela, mentre quella interna è con copertura a botte. Nella zona d’ingresso è stato realizzato il bagno e un vano cucina (attualmente destinato a ripostiglio) che si sviluppa su due livelli di calpestio, visto che ricade al di sopra della scala di accesso del vano portone. Le pareti interne, così come le volte, sono intonacate a civile e tinteggiate; la pavimentazione, sicuramente rifatta negli anni ’70 si presenta con marmette di cemento, con colori differenti in ognuno dei tre vani. Il bagno, interessato da un recente intervento di manutenzione ordinaria, si presenta con rivestimento in monocottura di ceramica e pavimento in gres porcellanato di colore chiaro. Gli infissi interni ed esterni sono in legno verniciato di colore bianco, a doppia anta con vetro singolo centrale e sportelloni oscuranti in legno della stessa colorazione”. Il fabbricato è in uno stato di buona manutenzione e l’altezza dei locali varia dai 2,20 metri ai 3,60 metri. I concorrenti che intendono partecipare alla gara dovranno far pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune di Manfredonia, non più tardi delle ore 12,00 del 12 dicembre 2018, un plico sigillato indirizzato al Comune di Manfredonia, Piazza del Popolo n. 8, che deve riportare all’esterno in modo ben visibile l’intestazione e l’indirizzo del mittente, nonché la seguente dicitura:

“OFFERTA PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA DEL GIORNO 12.12.2018 PER LA VENDITA DI UN IMMOBILE DI PROPRIETA’ COMUNALE - RISERVATO NON APRIRE”.
Resta inteso che il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente. Ove, per qualsiasi motivo, il plico stesso non giunga a destinazione in tempo utile, il concorrente sarà escluso dalla gara.
Il suddetto plico sigillato dovrà contenere due buste distinte ed individuate rispettivamente dalle lettere “A” e
“B”, recanti le seguenti indicazioni:
Busta A – DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA
Busta B – OFFERTA ECONOMICA .
Il bando integrale è disponibile e scaricabile al seguente indirizzo: http://www.comune.manfredonia.fg.it/bandi_long.php?Rif=297 .
Per ulteriori informazioni e per il rilascio della documentazione tecnica, ovvero del bando di gara, gli interessati potranno contattare il 6° Settore – Urbanistica e SUE – tel. 0884/519206 – 0884/519291, oppure il Servizio Appalti e contratti – tel. 0884/519233 .

Venerdì, 16 Novembre 2018 21:39

Crescere sani con gusto...

Con gli alunni delle classi quarte della scuola primaria degli Istituti "Croce - Mozzillo" e "San Giovanni Bosco", si è conclusa oggi con successo l'edizione 2018 del progetto "Crescere sani con gusto", realizzato dall'Agenzia del Turismo in collaborazione con il Centro Commerciale Gargano e con il patrocinio del Comune di Manfredonia,  che dallo scorso 22 ottobre ha visto coinvolti circa 2000 alunni della città di età compresa tra gli 8 e gli 11 anni per approfondire i principi dell’educazione alimentare.

Piccoli nuovi ambasciatori del mangiar sano e consapevole per contrastare la piaga del "cibo spazzatura" e dell'obesità, a favore di un regime alimentare equilibrato e che privilegia la bontà e la salubrità dei prodotti locali e della dieta mediterranea. Non casuale, infatti, la scelta come target degli alunni più giovani; istruzione e salute sono strettamente collegate e la scuola è ormai da tutti riconosciuta ambiente privilegiato per attivare con successo politiche volte a promuovere il benessere della collettività. Gli Istituti attivamente coinvolti nell'iniziativa sono stati: "Croce - Mozzillo", "De Sanctis-Giordani", "Madre Teresa di Calcutta - Ungaretti", "Orsini - Perotto", "San Giovanni Bosco", "Don Milani uno + Maiorano" e "Scuola paritaria Sacro Cuore".

"Ringrazio di cuore tutti gli insegnanti degli Istituti coinvolti per la sensibilità e la collaborazione dimostrata - dichiara Saverio Mazzone, A.U. dell'Agenzia del Turismo -. Il tema del cibo buono e sano porta in sé, oltre agli aspetti legati ad una corretta educazione alimentare, quello della valorizzazione del prodotto stagionale e del territorio; temi delicati e fondamentali per la crescita di una comunità,  sui quali il mondo della scuola continua a fare egregiamente la sua parte, a stretto contatto con le dinamiche cittadine e territoriali. Ringrazio, altresì, il Centro Commerciale Gargano, nella persona del Direttore Claudio Casalino, per aver creduto in questa attività ed averla puntualmente sostenuta, ponendosi a disposizione dei cittadini su un argomento importante come quello dell'educazione per consumatori informati e consapevoli, anche a vantaggio dell'economia locale".

Seguendo un calendario concordato con i singoli Istituti, gli alunni di Manfredonia sono stati accompagnati al Centro Commerciale Gargano, dove le hostess li hanno coinvolti in attività ludiche, mentre la dottoressa Sara Delle Rose, specializzata in igiene e sicurezza alimentare, li ha educati a leggere le etichette dei prodotti e ad individuare i cibi genuini.  Presso il centro commerciale i bimbi, inoltre, hanno scoperto la 'piramide alimentare' (riprodotta tridimensionale) che insegna cosa e in che quantità mangiare per un’alimentazione bilanciata e sana.

A tutti gli scolari è stato anche fornito come strumento di lavoro un opuscolo, i cui contenuti sono stati curati dalla giornalista Maria Teresa Valente che già nel 2008 e nel 2009 aveva realizzato il progetto 'Crescere sani con gusto' con il quotidiano d'informazione locale Manfredonia.net. “Felice di aver potuto riproporre questa iniziativa proprio in questo 2018 proclamato ‘anno del cibo italiano’ che, com’è risaputo, con la dieta mediterranea è esempio nel mondo di sana alimentazione”. L'opuscolo ideato dalla Valente è stato la base da cui i bambini sono partiti per sviluppare, con insegnanti e genitori, un percorso che ha l’obiettivo di condurli verso l’acquisizione di un atteggiamento più consapevole e responsabile nei confronti dell’alimentazione.

"E' il caso di dire che l'unione fa la forza - sottolinea Claudio Casalino -. Il Centro Commerciale è stato onorato di aver potuto ospitare un progetto di tale spessore educativo. Ringrazio tutti coloro che, con il coordinamento dell'Agenzia del Turismo di Manfredonia, hanno contribuito all'organizzazione ed allo svolgimento di questo mese di attività. E' stata una grande soddisfazione per noi poter vedere le numerose scolaresche invadere gioiosamente il nostro ambiente ed osservare con quanta attenzione i cittadini del futuro seguivano ed apprendevano le preziose indicazioni degli educatori e della nutrizionista. Questi aspetti sociali ed educativi, che potrebbero sembrare piccoli e di poco conto per un'azienda, a noi stanno molto a cuore e saremo ben lieti, se ve ne fosse la possibilità in futuro, di replicare attività come queste".     

"Con soddisfazione apprendo dell'ottima riuscita dell'iniziativa - conclude il sindaco Angelo Riccardi -. Auspico che questa attività sia d'esempio e di stimolo per tantissime altre che abbiano come fulcro i temi dell'educazione, formazione e senso civico, non solo per i più giovani. Sono certo che, la sempre fervente comunità sipontina, non farà mancare il suo prezioso contributo in merito".

 

Pagina 1 di 80
Novembre 19, 2018

“Storie da sogno”: la nuova offerta didattica 2018-2019…

in Notizie Capitanata by Super User
Il MAT-Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo comunica una nuova e originale proposta didattica 2018/2019 dedicata ai giovani…
Novembre 18, 2018

Cerignola, si è svolta la decima edizione della Festa…

in Politica by Enzo
“Nonostante tutte le avversità, la nostra agricoltura continua a raccontarci pagine straordinarie. Imprenditori che, tra mille…
Novembre 17, 2018

San Ferdinando di Puglia (BT). Fiera Nazionale del…

in Eventi by Super User
Un territorio coeso a tutela delle proprie eccellenze. La Fiera nazionale del Carciofo mediterraneo e del prodotto ortofrutticolo…
Novembre 17, 2018

Seminario Giovani e Sicurezza Stradale

in Eventi by Super User
I drammatici dati statistici relativi agli incidenti stradali sono ormai ben noti, e sensibilizzare coloro che si avvicinano, per…
Novembre 17, 2018

CIA Capitanata fa il punto su controlli funzionali e…

in Notizie Capitanata by Super User
Foggia - Entro il prossimo 26 novembre, dovranno essere sottoposte a controllo funzionale diverse tipologie di irroratrici. A…
Novembre 17, 2018

Super e Mega Yacht in arrivo al Porto Turistico di Rodi…

in Politica by Super User
Si è consolidata questa settimana la partnership tra Meridiana Orientale s.r.l. gestore del Porto Turistico di Rodi Garganico e…
Novembre 17, 2018

Fratelli d'Italia Cerignola: «Niente soldi per la…

in Politica by Super User
Pubblicata la graduatoria dei Comuni beneficiati da 37 milioni di euro di finanziamento per la videorveglianza. Cerignola non ha…
Nov 17, 2018

San Severo Stefanetti attacca Miglio, persi finanziamenti per videosorveglianza

in Politica by Super User
SAN SEVERO – «Francesco Miglio è riuscito a perdere un finanziamento di ben 430mila euro…
Nov 17, 2018

Telecamere per la zona a traffico limitato (ztl) ancora spente:…

in Politica by Super User
Nel mese di novembre 2016 (ben due anni fa), il Comune di Monte Sant’Angelo approvò il…
Nov 16, 2018

Alienazione immobile in corso Manfredi

in Notizie Gargano by Super User
Alienazione immobile in corso Manfredi Gli interessati dovranno far pervenire un plico…
Nov 16, 2018

Crescere sani con gusto...

in Eventi by Super User
Con gli alunni delle classi quarte della scuola primaria degli Istituti "Croce -…
Nov 16, 2018

Amici del Presepio Sede di Canosa di Puglia...

in Notizie Capitanata by Super User
L’Associazione Italiana Amici del Presepio Sede di Canosa di Puglia, dopo l’enorme…

banner eventi

Top
Этот шаблон Joomla был скачан с сайта ДжуМикс.